Voli a basso costo, consigli dell'ADUC

Roma – Trovare un posto in aereo in questo periodo e’ piuttosto difficile e costoso: succede in tutti i periodi dell’anno durante il quale milioni di persone si spostano per le
vacanze, è possibile comunque spendere molto poco e ovviamente, avere servizi relativi al prezzo stracciato.

In Italia operano diverse compagnie (Ryanair, Virgin Express, EasyJet, ecc.) che offrono voli a costo bassissimo per le tratte comunitarie.

Pagare 918 euro per un volo Roma-Londra con una compagnia tradizionale o sborsare solo 105 euro per un volo no frills (senza fronzoli) e’, con tutta evidenza, un risparmio straordinario.
Occorre però informare il viaggiatore di alcune limitazioni che diano il quadro preciso dei servizi offerti: in caso di rinuncia al volo in genere non si ha il rimborso, e’ raro avere
assistenza in caso di ritardo e perdita di voli coincidenti. E’ necessario inoltre informarsi sulla ubicazione degli aeroporti di partenza e di arrivo, spesso sono aeroporti min ori e distanti
dalla città di destinazione finale.

Alla tariffa vanno aggiunte le tasse aeroportuali, che variano in relazione agli aeroporti di partenza e di arrivo e l’eventuale supplemento per la prenotazione online, supplementi che le
compagnie low cost devono indicare chiaramente nel prospetto riassuntivo e nella pubblicità.

Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc.

Leggi Anche
Scrivi un commento