Vola alta l’aquila di Giacomo Vico

VENARIA REALE (Torino) – L’aquila del gusto, simbolo del giovane winemaker del Roero Giacomo Vico, punta in alto e porta il suo scudetto sotto le volte juvarriane della reggia di Venaria, banlieu di Torino, per una degustazione al raffinato ristorante Convito della Venaria, chef un impareggiabile Christian Contu, coadiuvato dalla gentile moglie Lucia Basta in sala. Gli immensi roero arneis, nebbiolo e barbera d’Alba di Giacomo, golden boy di questa terra particolarmente vocata per i vini di alto pregio, ha dato il massimo: dietro alle sue eleganti etichette c’è un mondo unico, una tradizione di padre in figlio, e oggi un attento giovane produttore che sa dare personalità e stile ai vini del suo territorio, con un lavoro rigoroso sia in vigna che in cantina. Giacomo Vico è stato insignito quest’anno con il Premio Gotha del gusto dell’Aiseh, l’Accademia internazionale indipendente della stampa enogastronomica e dell’hotelelrie per l’eleganza dei suoi bianchi & rossi, che sono stati magnificamente abbinati ai piatti d’alta cucina del ‘Convito’, locale di classe e, si direbbe, futura stella Michelin. Prosit.

Leggi Anche
Scrivi un commento