Vino, in arrivo Vinitalybio: distretto dedicato al biologico certificato

Vino, in arrivo Vinitalybio: distretto dedicato al biologico certificato

Un salone nel salone del vino: obiettivo, esaltare il bio italiano e diffondere sul mercato internazionale.

Questo è Vinitalybio: creato dall’accordo tra Veronafiere e Federbio, sarà presente durante il 48° Vinitaly, dal 6 al 9 aprile.

Come ricorda Ettore Riello, presidente di Veronafiere, l’obiettivo è chiaro: “Valorizzare la produzione enologica certificata secondo le norme del regolamento UE n. 203/2012 sulla
produzione e l’etichettatura del vino biologico, entrato in vigore il 1 agosto dell’anno scorso”. Dalla parte dei vinicoltori, la manifestazione stessa, che è “Una grande occasione di
visibilità per le cantine biologiche italiane che rappresentano il 6,5% del vigneto nazionale con 53 mila ettari coltivati, ponendo l’Italia al secondo posto per estensione a livello
mondiale. L’Italia, inoltre, con una quota del 13% rappresenta il terzo esportatore di vini bio negli Stati Uniti”.

A favore di Vinitalybio si è espresso anche Paolo Carnemolla, presidente di FederBio, secondo cui il progetto “Darà la opportunità di dare finalmente visibilità e
voce al vino biologico certificato, che rappresenta l’unica garanzia per chi intende acquistare un vino ottenuto secondo i principi e le rigorose normative dell’UE in materia di biologico”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento