Vincenzo Rubano: “Bocelli, Minetti e Baldi.. fate da testimonial alla nostra battaglia”

Vincenzo Rubano: “Bocelli, Minetti e Baldi.. fate da testimonial alla nostra battaglia”

Vincenzo Rubano è uno studente non vedente della classe 3A dell’Istituto Costa di Lecce ed il 18 febbraio scorso ha “acceso” una pagina in Internet con un particolarissimo sondaggio
destinato ai non vedenti e avente lo scopo di portare alla ribalta il delicato tema dell’accessibilità al web da parte delle persone con problemi di vista. L’iniziativa è
stata lanciata con il nome di “M’illumino di meno …ma ci ‘vedo’ di più!” ed il sondaggio resterà attivo sino a venerdì 4 marzo all’indirizzo: www.gpace.net/milluminodimeno

In particolare, una delle domande rivolte agli utenti recita così: “Se ne avessi la possibilità, cosa diresti ad un programmatore di domani per convincerlo a scrivere programmi e
siti accessibili a chiunque, per rendere il web migliore?”

In questi dieci giorni sono giunte centinaia di risposte, da ogni angolo della penisola, e hanno tutte qualcosa in comune, ossia la lamentela diffusa di doversi scontrare ogni giorno con siti e
pagine poco o assolutamente non accessibili.

La battaglia di Vincenzo ha fatto molto “rumore”, tante infatti le testate ed i media nazionali che hanno amplificato il suo messaggio su tutto il territorio e hanno così contribuito a
raggiungere un numero così alto di non vedenti. Ora però Vincenzo vuole di più, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e trovare altre strade per raggiungere e mandare
messaggi propositivi alle aziende ed ai singoli sviluppatori che progettano e pubblicano siti e portali sulla rete.

Questo il messaggio di Vincenzo:

«Parlo a nome mio ma credo di poter parlare anche a nome di tutte le persone non vedenti ed ipovedenti che stanno partecipando al mio sondaggio o che, comunque, utilizzano tutti i giorni
il web.

Facciamo un appello ad Andrea Bocelli, ad Annalisa Minetti, ad Aleandro Baldi e a qualsiasi altro personaggio pubblico sensibile al tema dell’accessibilità al web per non vedenti,
affinché utilizzi il suo essere un “Very Important Person” per fare da testimonial alla nostra battaglia.

Chiediamo loro di diffondere la nostra iniziativa, di dire che anche loro sono a conoscenza delle difficoltà che ci sono nell’accedere a tutti i servizi offerti dalla grande rete. Siamo
sicuri che, se volessero aggiungere anche la loro voce all’iniziativa, potremmo toccare e sensibilizzare l’opinione pubblica con un peso maggiore e, di conseguenza, rendere
l’accessibilità una questione di interesse per tutti! Abbiamo fatto parlare di noi la stampa, le radio e alcune trasmissioni televisive ma non basta, direi che dobbiamo fare ancora
più rumore. Più ne faremo e più saremo forti agli “occhi” dell’opinione pubblica e dei futuri sviluppatori.»

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento