Vercelli: sondaggio Ekma, Masoero 2° Presidente di Provincia in Italia

Vercelli – Renzo Masoero è il secondo Presidente di Provincia con il maggior indice di gradimento in Italia, è il risultato che emerge dall’VIII edizione della ricerca di
«Ekma Monitor Provincia» la più completa per quanto concerne il rapporto tra l’amministrazione locale e cittadini.

I dati emergono da 109.800 interviste realizzate fra i maggiorenni residenti nelle province italiane tra il primo ottobre e il 20 dicembre 2007. Sono 39 i Presidenti di provincia che superano
il 55% di fiducia da parte dei cittadini. Conquistano il podio due del Centrodestra, Raffaele Lombardo (Catania) e appunto Renzo Masoero. Primi del centrosinistra, e terzi classificati a pari
merito, Enrico Gasbarra (Roma) e Sonia Masini (Reggio Emilia).

Sempre per i dati «Ekma» la Provincia di Vercelli conquista la 20esima posizione per qualità di servizi. In questo caso i dati sono stati rilevati prendendo in considerazione
15 servizi: ambiente, rifiuti, agricoltura, caccia e pesca, formazione professionale, servizi alle imprese, cultura, turismo, trasporti, viabilità, edilizia, urbanistica, protezione
civile, sicurezza.

Non nasconde la propria soddisfazione il Presidente della Provincia di Vercelli Renzo Masoero: «Ovviamente sono lusingato dal risultato personale. Anche se il dato finisce con il
riflettersi principalmente sulla figura del Presidente premia il buon lavoro prodotto da tutta l’amministrazione provinciale. E quando intendo amministrazione parlo di tutto l’ente. Ovvero
dalla Giunta, ai Consiglieri, ai dirigenti e ai dipendenti. Ma sono al tempo stesso anche il frutto della capacità e della coesione tra la Provincia, i Comuni, le associazioni e i
cittadini di programmare e realizzare opere che migliorino la qualità della vita. Questa classifica, lungi dall’essere un elenco di promossi e bocciati, è un valido strumento
utile all’Amministratore per confrontarsi con i cittadini e per individuare eventuali miglioramenti nell’azione di governo. Non è comunque nostra abitudine adagiarci sugli allori.
Abbiamo da pochi giorni approvato il Bilancio. Ci attende un iter amministrativo impegnativo votato all’ulteriore crescita del territorio in tutti i suoi aspetti».

Leggi Anche
Scrivi un commento