Nutrimento & nutriMENTE

Vercelli: il Presidente Masoero ha incontrato monsignor Ireri Mukobo

By Redazione

Vercelli – Il Presidente del Provincia di Vercelli Renzo Masoero ha incontrato martedì mattina in sala Baltaro monsignor Anthony Ireri Mukobo, è il vescovo di Isiolo (nel
nord del Kenya) nominato dopo la morte di monsignor Luigi Locati, il presule vercellese assassinato il 14 luglio del 2005.

Il forte legame tra la comunità del nostro territorio e Isiolo è stato il tema portante dell’incontro. Monsignor Ireri Mukobo ha informato Masoero sulle attività e i
progetti che vengono attuati nel vicariato apostolico kenyota. All’incontro ha preso parte anche Monsignor Franco Givone, direttore del Centro Missionario diocesano, il quale ha presentato
un’istanza di finanziamento per la ristrutturazione e l’arredamento del centro di formazione e casa di accoglienza a Isiolo. Un progetto che ha come finalità quello di offrire
ospitalità e formazione ai giovani che si preparano ad essere leader nei vari campi sociali, economici, sanitari e religiosi. Ma anche quello di ricevere i vari ospiti locali e
stranieri. «Da anni infatti si organizzano viaggi di studio e turismo culturale per gli italiani che desiderano un’esperienza in paesi in via di sviluppo – hanno spiegato i due religiosi
– Una delle priorità è l’invio di giovani studenti e lavoratori che desiderano conoscere e approfondire questa realtà».

Masoero ha così commentato: «La presenza oggi in Provincia dei due missionari mi spinge a riflettere sui drammi e sulle sofferenze dei popoli africani. Il mio pensiero va
ovviamente a monsignor Locati, che ha saputo costruire, sulla base di una solida tradizione di sacrificio, di dedizione al lavoro, di solidarietà familiare, una presenza importante che,
richiamando ed esaltando i valori caratteristici del nostro stile e della nostra visione della vita, è sinonimo di sviluppo economico e sociale in quelle terre così povere. In
questo contesto cresce la responsabilità di chi ne ha ereditato i compiti. Il lavoro della missione di Isiolo deve misurarsi con le problematiche di vario genere. Noi politici non
possiamo certo rimanere a guardare. Un sostegno mi sembra quanto meno doveroso».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: