Veneto: prelievi e prestazioni di laboratorio esenti da ticket per donatori di sangue, midollo e organi

Venezia, 25 Settembre 2007 – La giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Politiche sanitarie Francesca Martini, ha approvato l’esenzione dal pagamento del ticket sui prelievi,
per le persone donatrici di sangue, di midollo osseo e di organo tra viventi.

«Il provvedimento – spiega l’assessore – dà applicazione ad una recente legge regionale (n. 11 del 28 giugno 2007), la cui finalità è quella di promuovere la
donazione di sangue, di midollo osseo e di organi, riconoscendo l’importanza e l’utilità, per tutta la comunità, del gesto che il donatore compie». Con le disposizioni
applicative viene precisato che il diritto a fruire delle prestazioni senza pagamento del ticket riguarda non solo i «prelievi» in senso stretto, ma anche le prestazioni della
branca «medicina di laboratorio» contenute nel nomenclatore tariffario in vigore.

La richiesta di esenzione potrà essere presentata dalle persone donatrici di sangue che abbiano effettuato almeno 50 donazioni presso le strutture autorizzate alla raccolta e che, per
motivi fisici o legati a sopravvenute malattie, non siano più in grado di donare il loro sangue, nonchè dalle persone che hanno donato il midollo osseo o che hanno effettuato una
donazione di organo tra viventi. La richiesta va presentata all’Ulss di residenza che effettuerà l’istruttoria, chiedendo il parere alle competenti strutture tecniche: il Coordinamento
Regionale per le Attività Trasfusionali per i donatori di sangue e il Centro Regionale Trapianti per le altre tipologie di donazione. Una volta acquisito il parere favorevole, le Ulss
rilasceranno le autorizzazioni all’esenzione sotto forma di tessera senza limite di validità.

Leggi Anche
Scrivi un commento