Varvaglione presenta il vino per Natale: l’etichetta gratta e vinci

Varvaglione presenta il vino per Natale: l’etichetta gratta e vinci

Dopo l’etichetta che simulava una lavagna, quest’anno per Natale Varvaglione1921 propone una nuova idea divertente e coinvolgete. Arriva l’etichetta “gratta e vinci”.

 

L’etichetta della XMas Edition 12eMezzo riproduce un albero natalizio costruito mettendo insieme delle forme geometriche che riproducono dei pacchi regalo. Ma ce ne sono tre che hanno un aspetto diverso dagli altri. E sono proprio i tre pacchi da grattare sperando di non trovare la faccina triste, ma auspicando di scoprire i simboli della vittoria: una t-shirt oppure l’agenda.

 

«Quest’anno il desiderio è quello di portare nelle case dei nostri consumatori un regalo, ma sarà la dea bendata a stabilire chi vincerà e soprattutto cosa. Abbiamo pensato a una bottiglia da scartare nel vero senso della parola, anzi da grattare affidandosi scaramanticamente alla fortuna – racconta Marzia Varvaglione. Una opportunità per i consumatori per giocare con il nostro vino e andare alla ricerca dei simboli vincenti. Il nostro invito è a scartare idealmente i nostri doni sotto un albero speciale riportato sulle etichette della linea 12eMezzo».

 

Un blocknotes per prendere appunti oppure una t-shirt. Entrambi i regali saranno caratterizzati dalle illustrazioni che riproducono alcune tra le più belle città del mondo in cui viene idealmente posizionata una delle bottiglie del catalogo di Varvaglione1921.

 

«Vogliamo così omaggiare il mondo che ci accoglie, tutte quelle città che a causa della pandemia non visitiamo da tanti mesi ma alle quali siamo legati da un affetto personale oltre che da antichi rapporti commerciali» conclude Marzia Varvaglione.

 

12eMezzo, la linea Bio di Varvaglione

Primitivo del Salento IGP, Negroamaro del Salento IGP e Malvasia Bianca del Salento IGP: una linea di vini completamente sostenibile.

 

Dalla vigna alla bottiglia 12eMezzo è il progetto più moderno ed eco-compatibile attualmente sul mercato e che porta la firma di Varvaglione1921. In campagna, grazie alla presenza di stazioni meteo che valutano tutta una gamma di parametri, non ci sono trattamenti se non quelli realmente necessari e richiesti dalla pianta. Sostenibilità che continua nella scelta dei supporti riciclabili della RAF cycle, fino alle carte certificate FSC un marchio che identifica i prodotti provenienti da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici; insomma, carte che provengono da foreste gestite in maniera sostenibile. Per finire, anche il tappo è frutto di una ricerca e di un investimento teso alla tutela dell’ambiente poiché si è optato per un prodotto, targato Normacorc, al 100% prodotto in fibra di canna da zucchero.

 

La collezione 12eMezzo è il risultato di un progetto di grande appeal che ha visto la collaborazione tra Varvaglione1921 con l’Università di Udine che, insieme, hanno lavorato affinché, partendo dai vitigni autoctoni di origine pugliese, si mettessero in bottiglia vini con il medesimo grado alcolico. Da questo, che si attesta sui 12,5% alc, è derivato anche il nome di quella che è una linea che sta riscuotendo un grandissimo favore da parte dei mercati sia italiani sia stranieri.

12eMezzo riflette pienamente la filosofia della famiglia Varvaglione di utilizzare i tradizionali vitigni autoctoni pugliesi, Primitivo del Salento IGP, Negroamaro del Salento IGP e Malvasia Bianca del Salento IGP, implementando al contempo un moderno processo di vinificazione. Ciò dà origine a vini freschi e innovativi che sono unici nel loro packaging. Soprattutto a Natale!

Leggi Anche
Scrivi un commento