Umberto Cesari protagonista a livello internazionale

Umberto Cesari protagonista a livello internazionale

Umberto Cesari è stato protagonista al prestigioso concorso internazionale MUNDUSvini, dove i vini Tauleto e Liano si sono rispettivamente aggiudicati una medaglia d’oro e una d’argento.

In particolare, Tauleto si è posizionato tra i primi vini Italiani ed è risultato essere il miglior vino dell’Emilia Romagna.

Il 2009 ha visto partecipare al concorso ben 5.726 vini. Di questi, 278 sono stati i vini italiani che hanno ottenuto una menzione e solamente 74 si sono aggiudicati una medaglia d’oro, tra cui
il Sangiovese dell’Azienda Vinicola Umberto Cesari: Tauleto Rubicone 2004.

Tauleto si è aggiudicato anche la palma di miglior vino dell’Emilia Romagna.

Infatti, tra i vini italiani che sono stati menzionati dalla giuria del concorso, solamente 5 originari dell’Emilia Romagna sono stati premiati, e l’unica medaglia d’oro assegnata è
stata quella di Tauleto.

Il riconoscimento ottenuto al concorso MUNDUSVini conferma ancora una volta il valore di questo vino anche a livello internazionale. Tauleto si era già aggiudicato il prestigioso premio
“Sangiovese Trophy” per le annate 2001 e 2003 all’International Wine & Spirit di Londra.

IL PREMIO INTERNAZIONALE DEL VINO

Il Premio Internazionale del Vino MUNDUS vini è un concorso organizzato in Germania, istituito nel 2001, per vini provenienti da tutte le zone di produzione del mondo, a cui hanno
partecipato circa 6.000 vini per l’edizione 2009. Oggi MUNDUSvini è il più grande concorso enologico al mondo ufficialmente riconosciuto. Dal 2002 il Premio Internazionale del
Vino MUNDUSvini è organizzato con il patrocinio degli organismi internazionali OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin, Parigi) ed Union Internationale des Œnologues
(UIOE, Parigi). MUNDUSvini è inoltre membro della Fédération Mondiale des Grands Concours de Vins et de Spiritueux in Canada (VinoFed).

Obiettivo del concorso è promuovere la qualità e la commercializzazione dei vini partecipanti. Il Premio intende offrire a produttori, viticoltori, importatori e consumatori una
piattaforma ideale che consenta di paragonare fra loro i vini partecipanti, di offrire un valido strumento di decisione e di orientamento per l’acquisto e di raggiungere il grande pubblico.

Il metodo di valutazione utilizzato per la degustazione si basa sulla scheda unificata dell’Unione Internazionale degli Enologi (UIOE) e dell’OIV, sviluppata per le degustazioni internazionali.
Si tratta di uno schema matematico che prevede un punteggio ponderato per la valutazione visiva, olfattiva, gustativa e dell’armonia (valutazione complessiva) tra le componenti. I vini possono
ottenere un punteggio finale di massimo 100 punti. Ogni vino viene assaggiato e valutato da una commissione di degustazione composta da 5-7 membri, di cui 4/7 devono essere degustatori
internazionali e 3/7 tedeschi. Il regolamento dell’OIV prevede inoltre che possa essere premiato massimo un terzo dei prodotti partecipanti.

Il Gran Premio Internazionale del Vino MUNDUSvini si distingue per la sua giuria altamente qualificata, composta da enologi, analisti, rivenditori specializzati, sommelier, ristoratori e
giornalisti enogastronomici provenienti dalla Germania e dall’estero.

I membri della giuria sono tutti riconosciuti dall’Organisation Internationale de la Vigne et du Vin (OIV) e abilitati per le degustazioni internazionali. Sono rinomate personalità che
godono di grande prestigio nel mondo del vino, tra cui enologi professionisti, eccellenti sommelier, rivenditori specializzati con un’approfondita conoscenza del settore, giornalisti
enogastronomici e studiosi provenienti da tutte le parti del mondo. Il know-how e la loro competenza enologica hanno contribuito a far affermare questo Concorso e a conferirgli fama mondiale.

Umberto Cesari è da oltre 40 anni sinonimo di vino di qualità. L’azienda fondata dall’omonimo viticoltore vanta una posizione di rilievo nella produzione enologica internazionale,
grazie all’ideale posizione geografica dei poderi, alla bontà dei vigneti e soprattutto all’incessante passione e lavoro di un’intera famiglia. Dal 1967 tra le colline al confine tra
Emilia e Romagna l’azienda è cresciuta fino a diventare leader, all’estero, della produzione di Sangiovese. Il rispetto dell’ambiente e della tradizione, unite alle più avanzate
tecnologie sono il segreto del successo di Umberto Cesari e dei riconoscimenti e premi ricevuti nel corso degli anni.

Leggi Anche
Scrivi un commento