TV, UNC: sospetti sul televoto del reality “La fattoria”

TV, UNC: sospetti sul televoto del reality “La fattoria”

Roma – “Decine di segnalazioni ci hanno indotto a chiedere formalmente dei chiarimenti a Mediaset Canale 5 in ordine al televoto che ha avuto luogo
durante la puntata di ieri del reality ‘La fattoria’ “. E’ quanto dichiara l’avv. Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, secondo il quale numerosi
telespettatori hanno notato evidenti anomalie nello svolgimento della puntata di domenica 22 marzo.

“Molti -prosegue Dona-  hanno messo in dubbio la regolarità del televoto che ha portato all’esclusione dal gioco di Fabrizio Corona, notando che il concorrente nel corso della
diretta aveva di fatto anticipato l’esito della votazione, come se ne fosse a conoscenza”. Secondo altri telespettatori le stesse conduttrici della trasmissione, Paola Perego e Mara Venier, si
sarebbero lasciate scappare alcune battute tali da indurre nel pubblico la netta sensazione che la decisione di escludere Corona, non fosse rimessa al televoto, ma già determinata dagli
autori della trasmissione.

“Visto che la partecipazione alla votazione ha un costo (si richiede un esborso di 1 euro iva inclusa per chi chiama da telefonia fissa) abbiamo ritenuto doveroso nell’interesse dei consumatori
che hanno espresso il loro voto -conclude Dona-  di richiedere a Canale 5 quale sia la società responsabile della votazione a distanza, il dettaglio dei voti dati raccolti ed anche
di visionare il contratto sottoscritto da Fabrizio Corona che, secondo alcuni, prevedeva un impegno limitato nel tempo del concorrente, con buona pace dei telespettatori che credevano di poter
influire sul programma votando da casa”.

Leggi Anche
Scrivi un commento