Trasporti: nel settore noleggio lavoro a rischio per 50mila

Oltre 50 mila occupati del settore del noleggio con conducente rischiano di restare senza lavoro e migliaia di piccole e medie imprese di chiudere i battenti.

E’ quanto denuncia la Federnoleggio-Confesercenti sottolineando che i continui aumenti del costo dei carburanti e dei pedaggi autostradali, insieme alla mancanza di politiche capaci di
agevolare il mantenimento se non l’incremento degli attuali livelli occupazionali, stanno mettendo in seria difficoltà il settore.

Per questo l’organizzazione, che rappresenta le imprese di noleggio di auto e bus con conducente, chiede con urgenza al Governo di essere convocata nei prossimi incontri con le associazioni
degli autotrasportatori e di far parte del tavolo permanente di cui è stata annunciata l’istituzione.

Il problema dell’escalation del prezzo dei carburanti ha innescato un effetto domino che sta riguardando in misura diversa ma sempre importante, tutte le imprese che hanno nel trasporto il
cuore della loro attività. E’ bene dunque che l’Esecutivo non escluda nessuna componente per poter mettere a punto misure in grado di aiutare tutte le pmi del settore dei trasporti.

Leggi Anche
Scrivi un commento