Torino: Salone del Gusto inaugurato con le bollicine del Lessini Durello lo stand della Regione Veneto

 

Torino – Salone Internazionale del Gusto. E’ stato inaugurato nella mattinata di ieri alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia, del Presidente Nazionale di
Slow Food Carlo Petrini e del Vice Governatore del Veneto Franco Manzato il padiglione della Regione Veneto, nel corso del settimo Salone Internazionale del Gusto di Torino. Le
bollicine del Lessini Durello – spumante da vitigno autoctono prodotto sulle colline tra Verona e Vicenza – hanno così tenuto a battesimo la delegazione ministeriale e tutti i
vertici regionali presenti per l’occasione. «Finalmente un Ministro dell’Agricoltura che proviene dal Veneto – ha dichiarato il Ministro Luca Zaia, una terra ricca di
prodotti e di eccellenze. Una bella novità rispetto a quanto fino ad oggi accaduto. Sono certo che non verranno deluse le attese di quanti da sempre si impegnano con forte
dedizione in questo settore».

Presentarsi uniti per dare un’immagine di forte compattezza all’interno di un grande ed unico padiglione in cui abbiamo forte visibilità le eccellenze
enogastronomiche regionali. Questo in sintesi quanto voluto dalla Regione Veneto, sulla scia di quanto già realizzato per la Borsa Internazionale del Turismo (Bit) di Milano.

Ne esce rafforzato il Sistema Veneto così come le Provincie e le realtà produttive che ne fanno parte. «E’ in occasioni come queste che ha senso parlare di
Sistema Soave e di Sistema Verona – ha sottolineato Aldo Lorenzoni, Direttore Consorzio Tutela Vini di Soave – perchè proprio qui abbiamo la dimostrazione concreata di come le
sinergie innescate a livello istituzionale in tema di promozione e valorizzazione del territorio conducano a risultati sicuri, importanti e da tutti condivisibili».

Un’affermazione ripresa a stretto giro da Franco Manzato, Vice Governatore del Veneto secondo il quale «è oggi indispensabile coordinarsi in vista di una
promozione mirata e strategica. Da parte della Regione c’è la volontà di sostenere le tipicità venete perchè i prodotti della nostra agricoltura, oltre
ad essere di qualità egregia, sono il miglior souvenir che il turista, italiano o straniero, possa portare a con sè a casa».

E proprio di Sistema Verona ha parlato anche Damiano Berzacola della Camera di Commercio di Verona in occasione della presentazione della guida Verona Wine Top 2008. «Questa guida
– ha evidenziato Berzacola – ha premiato le migliori produzione enologiche veronesi. Si tratta di uno strumento importante, tradotto in inglese, tedesco e francese, che verrà
distribuito nel corso delle principali manifestazioni promozionali in Italia e all’estero».

 

Leggi Anche
Scrivi un commento