Taurasi Docg Villa Matilde: 1800 bottiglie da prenotare

È in arrivo il primo Taurasi Docg di Villa Matilde annata 2004, una chicca enologica prodotta in sole 1800 bottiglie. Sarà disponibile da fine settembre, ma le
prenotazioni sono già numerosissime. Una vera e propria limited edition.

<E’ la nostra prima bottiglia di Taurasi, vendemmia 2004, fiore all’occhiello delle nostre tenute irpine e grande orgoglio dell’azienda che aggiunge al suo
repertorio un vino importante, simbolo dell’eccellenza campana nel mondo>, ha dichiarato Salvatore Avallone che insieme alla sorella Mariaida conduce Villa Matilde.

Il Taurasi Docg Villa Matilde è un aglianico in purezza con fermentazione malolattica in botti di rovere, affinamento di 18 mesi in barrique seguito da 12 in bottiglia.

Un vino ricco e complesso al naso, con note di liquirizia, frutti di bosco ed una delicata nota di viola; austero ed elegante al palato. Le uve provengono dalla Tenuta di Altavilla,
sita nei comuni di Lapio e Montemarano, costola irpina dell’azienda che ha il suo cuore a Cellole (Ce).

SCHEDA TECNICA TAURASI DOCG

Varietà uve: Aglianico 100%
Area di Produzione : Lapio e Montemarano
Bottiglie: 750 ml
Prima annata di produzione: 2004
Natura del terreno: tufaceo con buona percentuale di argille
Altimetria dei vigneti: 500/600 mt s.l.m.
Epoca di vendemmia : terza decade di ottobre
Densità di impianto: 3000 viti per ettaro
Sistema di allevamento: Gouyot semplice
Resa in vino ( litri-ettaro ): 3000 lt circa
Vinificazione: di raspatura, pigiatura e macerazione a freddo prefermentativa e lunga fermentazione a 26° con macerazione delle vinacce per oltre 20 giorni durante i quali
vengono effettuati numerosi rimontaggi e delestage. Al termine della fermentazione alcolica segue la fermentazione malolattica in botti tradizionali di rovere.
Affinamento: in botti di rovere da 35 hl per 18 mesi seguiti da altri 12 di affinamento in bottiglia
Colore: rosso rubino intenso con leggeri riflessi violacei
Profumo: ricco e complesso con note di liquirizia, frutti di bosco rossi e neri ed una delicata nota di viola
Palato: austero, elegante con tannini presenti ma ben amalgamati e mai aggressivi
Temperatura di servizio: 16-18° centigradi
Capacità di invecchiamento: 15 anni

Leggi Anche
Scrivi un commento