Tabacco: dal Parlamento europeo un chiaro impegno per dare reali certezze ai produttori

Un voto importante con il quale si esprime una posizione chiara per un sostegno prolungato ed effettivo alle produzioni europee di tabacco, in particolare a quelle del nostro Paese, così
la Cia-Confederazione italiana agricoltori commenta l’approvazione in Commissione Agricoltura del Parlamento europeo di un prolungamento fino al 2012 del regime di aiuti ai produttori tramite
il sistema del disaccoppiamento parziale.

D’altra parte, la Cia da tempo aveva sollecitato un provvedimento in questo senso proprio per dare all’intera filiera l’opportunità di organizzarsi in maniera adeguata davanti ai nuovi
orientamenti della politica agricola Ue e consentire ai produttori, specialmente quelli italiani, di avere reali prospettive di crescita e sviluppo.
Tale prolungamento insieme all’aumento al 6 per cento dei trasferimenti destinati al finanziamento del Fondo comunitario del tabacco -anch’esso approvato dalla Commissione Agricoltura del
Parlamento europeo- rappresentano -afferma la Cia- elementi positivi per la tutela della tabacchicoltura, un settore che in Italia ha una notevole importanza.

La Cia evidenzia, inoltre, che per la Commissione Agricoltura, pur rimanendo nell’ambito di una necessaria revisione della Politica agricola comune, che va nel senso di un disaccoppiamento
totale degli aiuti concessi agli agricoltori, è necessario tutelare maggiormente quei settori, come il tabacco, per i quali la soppressione degli aiuti porterebbe un grave danno alla
produttività, fino all’abbandono delle coltivazioni, con notevoli conseguenze sul livello occupazionale e sulla dinamicità delle regioni coinvolte.
La Cia, quindi, auspica che anche il Parlamento europeo, nella sessione plenaria, possa far sua la posizione della Commissione che costituisce un punto fermo per dare certezze ai produttori e
possa rappresentare un elemento significativo per spingere l’Esecutivo di Bruxelles ad adottare misure in questo senso.

Leggi Anche
Scrivi un commento