Stroncata organizzazione dedita alla tratta di esseri umani dal nordest

La Polizia di Stato di Trieste ha arrestato 6 persone, in diverse città italiane, esponenti di un’organizzazione criminale nigeriana responsabile di tratta di esseri umani,
favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sfruttamento della prostituzione e falsificazione di documenti.

L’operazione condotta al termine di complesse indagini effettuate anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche, ha permesso di individuare la vastissima rete del traffico gestito
esclusivamente da nigeriani, che tramite connazionali avevano fatto entrare in Italia, Bulgaria e Grecia un centinaio di ragazze da avviare alla prostituzione, utilizzando documentazione falsa.

Dalle investigazioni è emerso un totale disprezzo della vita umana da parte dei trafficanti che «compravano» le ragazze costrette a ripagare il loro ingresso in Italia con
anni di sfruttamento sessuale e dopo aver subito il rito «voodoo», effettuato nei loro confronti ed in molti casi anche a danno dei familiari. Le indagini, condotte dalla squadra
mobile, sono state coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine che, in particolare, ha seguito gli accertamenti in ambito internazionale relativi ai canali
attraverso i quali le donne venivano fatte giungere in Italia.

Leggi Anche
Scrivi un commento