Stay with Tasting Marche: Sostenere i produttori colpiti dal sisma

Stay with Tasting Marche: Sostenere i produttori colpiti dal sisma

Milano – La solidarietà parte dalla tavola: mentre l’Italia è ancora sotto shock per il terremoto che la scorsa settimana ha scosso il centro della Penisola e i cui danni, ingenti, sono da quantificare, è il momento di rimboccarsi le maniche.

E per farlo al fianco dei produttori locali delle zone dell’Alto Maceratese, da Castelsant’Angelo sul Nera a San Ginesio, da Sarnano a Tolentino e a tutti i piccoli borghi limitrofi, che hanno subito grosse perdite e la cui sopravvivenza è ancora in pericolo, ci pensa il sito www.tastingmarche.com, una piattaforma online e marchigiana doc, che da anni porta il sapore delle Marche non solo in Italia ma anche nel resto del mondo.

Il portale racchiude, infatti, il meglio delle eccellenze agroalimentari del territorio marchigiano, frutto del lavoro di piccoli e locali agricoltori e produttori che, grazie alla piattaforma, sono potuti uscire dai confini della loro regione e farsi conoscere, rendendo note le tradizioni e i sapori più autentici della loro terra.

Un lavoro che ora rischia di andare seriamente in crisi: le scosse mettono a rischio specialità conservate da secoli – dai legumi di montagna, ai formaggi dei Sibillini fino al famoso Ciauscolo, il salame morbido tipico di tutta l’area colpita dal sisma- che rappresentano un vero e proprio patrimonio culturale del Paese.

Ma un modo concreto – e gustoso – per aiutare il territorio marchigiano è quello di acquistare le sue eccellenze: i produttori, infatti, chiedono di lavorare e di non fermare le loro attività e si appellano ai consumatori affinchè contribuiscano a tutelare il Made in Italy aiutando la terra a risollevarsi e a non mandare in fumo produzioni secolari.

Chiediamo di non interrompere ma anzi di incrementare la commercializzazione di prodotti gastronomici: basta l’acquisto di un semplice sacchetto di lenticchie per fare la differenza! A due mesi dalle festività natalizie, l’acquisto di generi alimentari provenienti dalle Marche rappresenterebbe il modo migliore per consentire ai produttori di essere più forti del terremoto” spiega Erica Lorenzini di Tastingmarche.com.

Sul sito si possono scegliere i prodotti in base alla provenienza e la lista dei produttori si allargherà nei prossimi giorni; dal 20 di novembre, poi, sarà possibile prenotare pacchi regalo con dedica per il Natale.

Tastingmarche.com si impegna ad organizzare tutta la logistica e a sostenere tutte le spese per il recupero dei prodotti dalle varie aziende coinvolte: portarli in tavola significherà non solo assaporare sapori autentici e genuini ma anche contribuire al sostegno di chi ha bisogno di ricominciare a lavorare. E a vivere

TASTING MARCHE
LE ORIGINI

Tasting Marche ha origine nel 2013 da una chiacchierata tra amiche che condividono valori e passioni, una tra tutte, quella per la propria regione: Le Marche. Il desiderio di promuovere le bellezze e i sapori di un territorio ricco e variegato si concretizza con la nascita di un progetto molto ambizioso, quello di creare un punto di riferimento per tutti gli appassionati di cibo buono e di qualità, frutto della tradizione artigianale italiana.

Le Marche assomigliano ad un grande giardino, un armonioso connubio tra i colori del mare, le curve delle dolci colline coltivate e i paesaggi della montagna ai confini con la Toscana e l’Umbria. Una terra-laboratorio, popolata da gente riservata ma concreta, dove operosità e artigianalità si mescolano sapientemente in un tripudio di tradizioni, sapori, profumi e colori.

La selezione dei prodotti a opera di Tasting Marche è il cuore del progetto. E’ stata fatta attraverso gli occhi, il gusto, il tatto… ma soprattutto il cuore di un team variegato e tutto al femminile che ha esplorato la regione passo dopo passo, viaggiando attraverso le campagne, visitando i mercati, conoscendo gli artigiani e i loro segreti. Sono state scelte eccellenze marchigiane in grado di rappresentare i diversi punti di vista della regione, i diversi sapori, le tipicità.

Il viaggio attraverso il gusto è il filo conduttore di Tasting Marche, che guiderà i propri ospiti attraverso percorsi creati per tutte le tipologie di viaggiatori: i curiosi e i tradizionali, gli appassionati e i neofiti del cibo, i golosi e i salutisti, con l’obiettivo di condividere con il resto del mondo questo patrimonio unico e, purtroppo, ancora sconosciuto a tanti.

I VALORI

Il progetto di Tasting Marche ruota attorno ad alcuni valori ritenuti fondamentali dalle socie fondatrici:

Tradizione

La Regione Marche, così come l’Italia, sono ricche di tradizioni, di storia, di cultura. Ogni prodotto spesso racconta una storia: quella di una famiglia che ha dedicato una vita intera a perfezionare una ricetta, oppure quella di un frutto che sembrava scomparso e che qualcuno ha riscoperto con amore e passione, e ancora quella di chi ogni giorno con sudore e fatica si prende cura degli animali nei pascoli per poi ricavarne il latte e i formaggi più prelibati. Scoprire le tradizioni, ascoltare le testimonianze e le storie del passato e saperle raccontare e tramandare è uno dei valori su cui si basa Tasting Marche affinché la cultura e la tradizione regionale possa essere conosciuta e apprezzata dalle nuove generazioni, da chi vive lontano e ha nostalgia di questa terra e da chi non la conosce ancora.

Innovazione

Spesso i piccoli produttori locali non sono in grado da soli di governare il cambiamento tecnologico che sta travolgendo il mercato globale. Tasting Marche vuole creare un ponte tra tradizione e modernità mettendo al servizio degli artigiani marchigiani idee e metodologie innovative affinché possano farsi conoscere e apprezzare non solo a livello locale. Una piattaforma web tecnologicamente avanzata, una strategia commerciale multicanale e un social media planning innovativo sono le leve su cui si basa la formula di Tasting Marche per unire tradizione e innovazione.

Informazione

Tasting Marche si basa sul principio della condivisione delle proprie esperienze con gli amici, i clienti, i followers sul web e per questo pone l’informazione al centro della propria missione. Informare vuol dire raccontare nei minimi dettagli le caratteristiche dei prodotti e le loro origini, gli ingredienti con cui sono realizzati e i territori di provenienza, la storia dei produttori e le loro peculiarità. Ma informare significa anche e soprattutto insegnare la modalità migliore per degustare e utilizzare i prodotti selezionati: come prepararli e conservarli, in che occasione proporli e con che modalità consumarli, come accompagnarli con pietanze e bevande e come combinarli tra loro in gustosi abbinamenti e ricette.

Rispetto

Tra i valori su cui si basa Tasting Marche c’è il rispetto inteso in tutte sue possibili accezioni: rispetto per i produttori affinché si compia insieme un cammino nella condivisione degli obiettivi comuni; rispetto per i clienti per costruire un rapporto di fiducia che duri nel tempo; rispetto verso le tradizioni e le culture locali affinché si possa tramandare qualcosa di unico e di vero; rispetto verso le persone che collaborano con Tasting Marche affinché si crei un ambiente di lavoro stimolante e accogliente nell’ottica di far crescere un’impresa etica e responsabile.

LE FONDATRICI

Quattro donne, di fasce di età diverse, che rappresentano ampiamente l’universo femminile di oggi. Studentesse, madri, mogli, professioniste, sportive, amanti della natura, degli amici e della famiglia, operose, brave cuoche, dedite al lavoro ma soprattutto appassionate. Queste sono le doti che racchiude il team di Tasting Marche. Con un unico fil rouge: l’unione fa la forza e ognuna di loro arricchisce quotidianamente l’altra con un travaso di esperienze e di conoscenze non comuni.

4 lauree differenti, 45 anni di esperienza professionale in multinazionali ed enti locali, appartenenti a settori diversi che hanno permesso loro di ottenere le più svariate competenze e una professionalità in diversi campi, con competenze poliedriche e una creatività non comune.

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento