Sposalizio del mare 2009

Sposalizio del mare 2009

Due birrerie: il BIERGARTEN al magazzino del sale e la BIRRERIA DI AALEN in piazzetta Pisacane, permetteranno di assaggiare le più famose marche di birra tedesca fra cui anche la Aalener
Hochzeits Märzen, tradotta alla lettera in «birra del matrimonio» e quindi curiosamente in tema con la festa, mentre nella piazzetta entrerà in  funzione un forno
per preparare al momento i famosissimi Bretzel (pane simbolo della area sveva) conditi al sale di Cervia.  Sarà inoltre possibile assaggiare Wurst e Leberkäse.

Ma per i cultori del cibo tradizionale tedesco sarà possibile anche cenare assaggiando specialità tipiche della cucina sveva nel cuore storico di Cervia presso il ristorante LA
PIAZZETTA in Piazza Pisacane. Qui uno staff di cuochi tedeschi lavorerà nella cucina del ristorante per proporre i tipici piatti della tradizione tedesca.

Due i menù per le serate di venerdì 22 e sabato 23 maggio che propongono antipasti, primi, secondi e dessert.

Fra le specialità i famosi Maultaschen, ovvero i tipici ravioli svevi con ripieno di carne e spinaci conditi con cipolla e speck e la guancia di maiale salmistrata accompagnata, dalla
caratteristica  pasta fresca di Svevia: gli Spätzle. Specialità della città di Aalen il filetto di maiale ripieno di mandorle e prugne secche e speck (Spitzärschle
mit Schupfnudeln) il cui nome deriva da un gioco che si fa ad Aalen nel giorno di Pasqua  con le uova( Aerschle è l’estremità rotonda dell’uovo, Spitz quella a punta). La
cena  sveva poi si conclude con i dessert dal sapore unico con gli Ofenschlupfer, ovvero un pasticcio dolce di pane fatto con mele, uvetta e salsa di vaniglia proposto in alternativa alla
mousse di Latticello con le fragole.

E’ necessaria la prenotazione al numero 0544 71137

A CERVIA LA CERIMONIA PIÙ ANTICA È LA 565° EDIZIONE DEL RITO DELLO SPOSALIZIO DEL MARE

Una città in festa testimone di un’anima di tradizione secolare.
Dal 22 al 24 maggio 2009.

Quest’anno sarà la cittadina di Aalen il partner ufficiale dell’evento e Cervia si trasforma per creare un’atmosfera romagnola/tedesca, fra birrerie e pesce azzurro, Brezel al sale di
Cervia e Leberkäse. Inoltre musica e spettacoli dedicati alla Germania che da sempre è di casa sulla riviera adriatica.

Una storia che affonda le radici nei secoli

Lo Sposalizio del Mare si ripropone a Cervia dal 1445. Tutti a Cervia conoscono l’antica leggenda, vecchi e bambini sanno che il rito nasce dalla vicenda accaduta quando Pietro Barbo, Vescovo
di Cervia, al suo ritorno da Venezia fu sorpreso da una terribile tempesta in mare e per placarla diede in pegno alle acque l’anello pastorale, salvando così se stesso e l’equipaggio.

Da allora la tradizione viene rispettata e ogni anno si rinnova la benedizione delle acque ed il matrimonio con il mare. Nel 1986 fu Papa Giovanni Paolo II  a celebrare lo Sposalizio del
mare di Cervia (sul sito del Vaticano è pubblicato il discorso che il Papa fece in quel giorno), commuovendo  i cittadini che attendono, ogni anno nel giorno dell’Ascensione, la
celebrazione dell’evento.

Il Vescovo, in mare aperto, benedice l’Adriatico e le imbarcazioni che lo solcano ed esorta queste acque ad unire in un unico abbraccio tutte le etnie che si affacciano sul mare. Augura inoltre
una stagione propizia per la città e i suoi abitanti. Infine lancia l’anello nuziale in mare dove un gruppo di ragazzi attende pronto per ripescarlo. Recuperare l’anello è di buon
auspicio e promette fortuna e prosperità. Questo rito è considerato propiziatorio per Cervia e molto sentito dagli abitanti.

La gastronomia tedesca si fonde con quella romagnola

Dedicata alla enogastronomia questa edizione amalgama i prodotti tipici tedeschi con le eccellenze locali e cervesi, in un mix di sapori e piaceri per il palato.

Come ogni anno, Cervia è pronta ad accogliere un «ospite d’onore» che viene invitato alla rievocazione, partner di questa edizione è la città tedesca Aalen,
capoluogo della Provincia dell’Ostalbkreis (gemellata con la Provincia di Ravenna) nel land del Baden Württemberg, il più importante bacino turistico straniero per Cervia dopo la
Baviera. Tutto è pronto a Cervia per accogliere gli amici tedeschi che da sempre prediligono il nostro territorio.

Dal 22 maggio Cervia si animerà creando un’atmosfera magica, fra spettacoli e iniziative enogastronomiche, in un crescendo di emozioni. La festa inizia venerdì (alle 17) dopo le
celebrazioni e l’incontro dei Sindaci delle due Città con la municipalità di Aalen che consegna l’anello alla città di Cervia, si inaugura lo Sposalizio dei Sapori. Nella
Vecchia Pescheria sarà allestito il forno dei Brezel, dove si potrà vedere come vengono preparati e cucinati, mentre in piazzale Aliprandi sabato e domenica il Circolo Pescatori
di Cervia servirà pesce azzurro e specialità marinare locali. Infine venerdì e sabato sera un cuoco tedesco proporrà  dei menù di cucina tedesca in due
ristoranti del centro storico.

Sabato 23 maggio (dalle 18), apre i battenti Il giardino della Löwenbräu. Ippocastani veri, panche e tavoloni in legno per il tipico «Biergarten» tedesco, stand
gastronomici e mercati per la vendita dei prodotti tipici accompagnati dalla musica dal vivo e balli tipici mentre la serata sarà l’occasione per ascoltare il concerto in Piazza
Garibaldi della Aalener Sinfonieorchester, l’Orchestra sinfonica di Aalen (ore 21.00).

Si potranno assaggiare tre tipi di birra della Aalener Löwenbräu,  degustare Brezel al sale di Cervia e il Leberkäse, un salume cotto, tipico del Baden Württemberg e
Baviera, senza farsi mancare i wurstel alla griglia.

Da anni in occasione dello Sposalizio si svolge a Cervia la tradizionale vendita del «Pane della Sensia», una pagnotta tonda fregiata di un disegno a forma di croce che tutti i
panifici cominciano a vendere una settimana prima dell’inizio della festa, accompagnandola con una confezione di sale dolce di Cervia in omaggio. E poi il Dolce delle Zitelle, realizzato con
prodotti locali da una ricetta studiata da studenti e docenti dell’Istituto Alberghiero cervese, il dolce è legato alla antica tradizione del «Ballo delle Zitelle» che si
teneva in occasione dello Sposalizio del Mare per le donne in età da marito.

Il rito del mare nel cuore del pubblico

Infine, domenica 24 maggio la giornata è dedicata all’attesa celebrazione dell’antico rito in mare e alla sfida della pesca dell’anello dove i giovani cervesi si contendono il
«trofeo» che promette fortuna e prosperità.

Dalle ore 15,00 in poi i cori rinascimentali e l’esibizione di sbandieratori precedono  la cerimonia religiosa alla presenza del Vescovo per la benedizione dell’anello (una ragazza di
Aalen in costume tradizionale regge l’anello); alle ore 17.00 il Corteo storico dei figuranti di Cervia e Aalen e le autorità si muove verso  il porto canale attraverso le vie della
città per arrivare al molo di Cervia tra la folla festante e le barche che aspettano di uscire in mare aperto dove il vescovo di Ravenna e Cervia rinnoverà l’antico rito del
matrimonio con il mare.

Lo sport dal sapore antico

Alcune competizioni si ripetono nel tempo e aumentano di volta in volta il fascino di questa festa di tradizione come la Cursa di Batell, l’antica regata dell’Ascensione che si svolgeva
già nel 1700. Le splendide vele colorate delle barche da lavoro e al terzo della «Mariegola delle Romagne» si daranno battaglia nel pomeriggio di sabato 23 maggio in una
competizione dall’atmosfera d’altri tempi. Le barche storiche, circa una ventina, che provengono da varie località della costa, da Cattolica a Marina di Ravenna, sono batane, lance,
lancioni, bragozzi, trabaccoli, barchetti e cutter (tipiche imbarcazioni a deriva mobile adibite al  trasporto dei turisti negli anni ‘50).

Nel Cortile Scuola Pascoli, domenica 24 maggio, si terrà poi la quarta edizione del Torneo dell’Anello, torneo di tiro con l’arco organizzato in collaborazione con la Compagnia Arcieri
Cervia mentre sabato pomeriggio nell’archery open day chi vorrà potrà provare a tirare con l’arco sotto la gioda esperta della Compagnia Arcieri di Cervia.

Leggi Anche
Scrivi un commento