Scoperto un possibile legame tra due virus e il cancro al polmone

Sebbene sia ormai fermamente dimostrato che il fumo di sigaretta costituisce un fattore indipendente di rischio di cancro al polmone, due nuovi studi finanziati dall’American Cancer Society
suggeriscono che due differenti infezioni virali aumentano tale rischio nei fumatori, si tratta del Papilloma virus umano (HPV) e del virus del morbillo, i quali non sono causa diretta di
cancro al polmone ma aggravano l’impatto negativo del tabacco.

«Per quanto concerne l’HPV – dice Arash Rezazadeh dell’Università di Louisville (Kentucky) – la nostra scoperta è controversa. Siamo solo all’inizio della strada, ma
è importante sapere che essere infettati da questo virus sembra accrescere il rischio di sviluppare un cancro al polmone».

«Il virus del morbillo, invece – aggiunge Samuel Ariad del Soroka Medical Center (Israele) – persino nei casi di infezione asintomatica sembra essere associato con circa la metà
dei casi di cancro al polmone trattati. Di per sé non si tratta di un virus cancerogeno, ma probabilmente va a modificare il Dna in precedenza danneggiato dal fumo di sigaretta».

Leggi Anche
Scrivi un commento