Scatta la moratoria sui mutui per le famiglie in difficoltà

Scatta la moratoria sui mutui per le famiglie in difficoltà

Scatta oggi la moratoria sui mutui per le famiglie in difficoltà frutto dell’accordo siglato tra Abi ed alcune associazioni di consumatori.

Il Codacons non ha siglato l’accordo, non essendo state accolte le sue proposte. In particolare l’associazione chiedeva tre semplici cose: che la sospensione delle rate, come d’altronde
già previsto dalla legge n. 244 del 24 dicembre 2007, fosse fino a 18 mesi, e non 12, che l’accordo fosse almeno vincolante per le banche, ed infine, cosa più importante, che la
sospensione valesse per chiunque fosse in grado si dimostrare di non poter provvedere al pagamento delle rate del mutuo, indipendentemente, quindi, dal fatto di essere disoccupato,
cassaintegrato o che fosse morto un componente della famiglia.

In particolare il mancato accoglimento di quest’ultima proposta, in aggiunta ad altri limiti molto ristrettivi inseriti poi nell’accordo siglato, come il reddito imponibile non superiore ai
40mila euro annui o l’importo del mutuo inferiore a 150mila euro, cosa che esclude i mutui di città come Roma o Milano, farà sì che a poter usufruire della moratoria non
solo non saranno le 530.000 famiglie già in difficoltà con il pagamento delle rate, ma nemmeno le 130.000 famiglie stimate.

Il Codacons, infine, consiglia ai consumatori di aderire solo se in grave difficoltà con il pagamento delle rate e se si ritiene che si tratti di difficoltà temporanee. Si tratta,
infatti, di una ciambella di salvataggio che, però, ha un suo costo che deve essere concretamente verificato dal consumatore. In particolare va accertata la modalità di
restituzione degli interessi non pagati, ossia la durata dei pagamenti, lasciata purtroppo alla discrezionalità di ogni singola banca. Inoltre, considerando l’andamento dei tassi di
interesse, non ha senso allungare il debito per pagare dopo tassi presumibilmente più alti.

Ecco perché il Codacons insiste nel chiedere al ministro dell’Economia e delle Finanze Tremonti di emanare le norme di attuazione del Fondo indispensabili per rendere operativa la legge
del 2007.

codacons.it
Redazione Newsfood.com+WebTV – info@newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento