Ryanair nega i rimborsi ed insulta i passeggeri

Ryanair nega i rimborsi ed insulta i passeggeri

Firenze – Non solo Ryanair ha negato l’assistenza in aeroporto ai passeggeri bloccati a seguito della cancellazione di voli, in violazione delle norme europee. Ora, la compagnia irlandese
definisce addirittura ‘bastardi’ i viaggiatori che chiedono un risarcimento del danno e il rimborso del biglietto. (1) E annuncia in sostanza che non rispetterà la normativa europea.

A parte la simpatia dei vertici “di razza” di Ryanair, ricordiamo ai consumatori che viaggiare con questa compagnia significa assumersi costi potenziali enormi in caso di cancellazione dei voli
per qualsiasi motivo.
Per i passeggeri rimasti bloccati a seguito dell’eruzione del vulcano islandese, un volo inizialmente pagato poche decine di euro è costato centinaia e in alcuni casi migliaia di euro. In
violazione delle norme comunitarie, i passeggeri sono stati costretti a pagarsi albergo, cibo, e viaggio su mezzi di trasporto alternativi.

Ora, oltre a essere insultati per aver chiesto il rispetto dei propri diritti, dovranno pure prendere un avvocato (per importi superiori a 516 Euro) e fare causa.
La prossima volta che si acquista un biglietto aereo, consigliamo di pensarci due volte prima di scegliere Ryanair.
All’Enac rivolgiamo un appello urgente affinché emetta sanzioni che non siano simboliche contro una società che ignora la legge e i diritti dei passeggeri.

Leggi anche:
– Vulcano Islanda. I diritti dei passeggeri e dei turisti:
islanda diritti dei passeggeri dei turisti_17383.php
– Ryanair nega assistenza ai passeggeri? Come chiedere il rimborso e farsi valere:
non offre assistenza ai passeggeri come_17554.php

(1) cancellati ryanair passeggeri che chiedono_118225.php

Aduc.it
Redazione Newsfood.com+WebTV

Leggi Anche
Scrivi un commento