Russia: Si prevede un taglio dei raccolti del 30% per i danni provocati dal fuoco e dal caldo

Russia: Si prevede un taglio dei raccolti del 30% per i danni provocati dal fuoco e dal caldo

Con una produzione di grano in Russia stimata in poco piu’ di 60 milioni di tonnellate si prevede un taglio dei raccolti del 30 per cento per effetto dei danni provocati dal fuoco e dall’ondata
eccezionale di caldo che ha costetto Putin a rivedere ulteriormente le stime.

E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che nelle campagne la maggioranza delle perdite sono dovuti alla siccità ma gli incendi che si sono diffusi anche nelle campagne fanno
temere ulteriori perdite di produzione.

Gli operatori – sostiene la Coldiretti – sono preoccupati non solo per i raccolti attuali ma anche per le prossimi semine che potrebbero risultare piu’ difficili e per questo non è
previsto alcun ripensamento sul blocco alle esportazioni dal 15 di agosto alla fine dell’anno, che interesserà in aggiunta al grano e alla farina anche al riso, l’orzo, avena e mais per
garantirsi adeguate riserve interne.

 

coldiretti.it
Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento