Russia: in vigore la normativa sui porti marittimi

E’ ufficialmente entrata in vigore in Russia la legge federale, firmata il 16 novembre 2007 dal Presidente Putin, «Sui porti della Federazione Russa», che regola alcuni aspetti
fondamentali dei porti marittimi russi, in particolare, la nuova legge sancisce gli elementi ed i contenuti principali del contratto di trasbordo di merci, definendo le fondamentali competenze
e caratteristiche dei soggetti che operano nei porti ed il loro rapporto con vettori, spedizionieri ed altri operatori, nonché stabilendo l’elenco dei diritti portuali.

Inoltre sono disciplinati dalla riforma anche alcuni elementi fondamentali riguardanti la sicurezza nei porti, e sono adottate misure per assicurare una definizione coerente ed uniforme di
«porto marittimo» nel Codice della navigazione della Federazione russa e nelle altre leggi federali.
Le modifiche introdotte dovranno essere attentamente analizzate da parte di tutti coloro che svolgono attività di import-export che comporti l’utilizzo del sistema portuale russo,
ricoprendo quest’ultimo un ruolo importante nell’economia russa, a causa della rilevanza del volume dei trasporti che si realizzano sulle acque russe.

Leggi Anche
Scrivi un commento