Roma: Sacconi chiede alle Regioni di intervenire sugli ammortizzatori sociali

Roma – La crisi c’é, ma il sistema Italia per ora riesce “a non rattrappirsi”. Lo dice al ‘Messaggero’ il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, che sugli ammortizzatori
sociali chiede alle Regioni di fare la propria parte: “Hanno competenze e risorse”.

Sacconi difende gli interventi attuati finora dal governo che hanno seguito tre assi: “stabilità dei mercati finanziari e della finanza pubblica, garanzia della liquidità
per le imprese, occupabilità intesa come azione per mantenere quante più persone all’interno del sistema produttivo, seppur non a tempo pieno”.

Priorità per i prossimi mesi saranno appunto gli ammortizzatori sociali che però, avverte il ministro, “non possono essere un rubinetto sempre aperto”. Anche i lavoratori
dovranno fare la loro parte: “quelli che vedono ridotto o azzerato il loro orario lavorativo, impieghino questo tempo utilmente in attività di formazione e apprendimento”.

In questo senso Sacconi auspica l’utilizzo del Fondo sociale europeo ma senza “festa dei formatori”: “finora questi soldi sono stati spesi poco e male”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento