Roma: Cultura, Oltre mille ospiti al Vernissage di “Antiquari a Roma”

Roma: Cultura, Oltre mille ospiti al Vernissage di “Antiquari a Roma”

 

Oltre mille persone, tra ospiti e giornalisti, sono intervenuti ieri sera al Vernissage di “Antiquari nella Roma Rinascimentale”, alla terza edizione. Al taglio del nastro,
una coppia storica di Roma, il vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino e la presidente delle Elette in Campidoglio Monica Cirinnà. Intervenuto, tra gli altri, anche
Francesco Storace, capogruppo in Campidoglio de “La Destra”.

La mostra-mercato resterà aperta fino a domenica 26 ottobre al complesso monumentale S. Spirito in Sassia, a due passi da Castel S. Angelo
(www.antiquarinellaromarinascimentale.com).

Come ha precisato Montino, da sempre appassionato d’arte e presidente onorario della mostra, “la Regione ha avviato un percorso legislativo per promuovere

queste eccellenze artistiche, in particolare sulla formazione, per trasferire ai giovani competenze e conoscenze. L’evento ‘Antiquari nella Roma Rinascimentale’ resta
un’importante vetrina delle nostre capacità produttive e la massiccia presenza di stand romani testimonia la voglia di uscire dalla crisi economica: è questa la
sfida degli antiquari”.

Gli intervenuti hanno potuto ammirare le numerose opere d’antiquariato, ben 3000, tra splendidi dipinti, statue, mobili, gioielli e tante altre delizie di 50 espositori romani,
italiani ed esteri, per oltre 2500 mq di stand. Di più: opere d’arte contemporanea, della Galleria “La Nuvola” di via Margutta, che per la prima volta espone in
una mostra di antiquariato, in un inedito mix passato e presente. Ideata e voluta dall’antiquario Paolo Rufini, la nove-giorni è organizzata dall’associazione
“Provarte”. L’evento, patrocinato dall’assessorato regionale alla Piccola e Media impresa, commercio e artigianato, dalla Presidenza del Consiglio del Comune di
Roma e dal Municipio Roma XVII. “La mostra di Rufini è una vetrina eccellente dell’arte che arreda le case più belle del mondo e che nasce proprio dalle radici
della nostra città – ha detto Cirinnà – per questo deve diventare un appuntamento fisso nella capitale”.

“E’ la gioielleria più grande e prestigiosa di Roma”, ha aggiunto Storace, sottolineando come sia “importante che le Istituzioni sostengano le piccole e
medie imprese, forza motrice dell’economia italiana”. Grande interesse hanno suscitato anche le due mostre collaterali: “Spiriti Africani”, splendida collezione
privata di Emilio Giani, curata dalla storica dell’arte Marta Montino, tra statue, maschere e altri oggetti sacri che raccontano l’affascinante rapporto tra vita sociale e
religione nella storia del continente nero; e “Arte Erotica”, severamente vietata ai minori di 16 anni: in un percorso a parte, con 260 statue inedite del francese Allan
Maolè, delle dimensioni dai due ai sessanta centimetri, del costo da un minimo di 1000 euro ad un massimo di 100.000.

Leggi Anche
Scrivi un commento