Roadhouse eletta insegna dell’anno 2021-2022 per la ristorazione servita

Roadhouse eletta insegna dell’anno 2021-2022 per la ristorazione servita

La holding di ristorazione casual dining del Gruppo Cremonini, che ha da poco tagliato il nastro dei 200 locali, conferma la sua leadership ricevendo il prestigioso riconoscimento Insegna dell’Anno Italia e numerosi altri premi su servizio, prodotto e customer experience. I riconoscimenti sono il risultato di diverse indagini che hanno coinvolto consumatori, istituti di ricerca e riviste di settore e hanno testimoniato in modo univoco il legame speciale dei consumatori con il brand Roadhouse.

L’AD di Roadhouse Nicolas Bigard commenta orgoglioso: “sono riconoscimenti che sottolineano, come anche in un periodo complesso, non sia mai mancata nel nostro staff la passione per il proprio lavoro. E’ aumentata l’attenzione al cliente che ci premia con il suo voto e che ci gratifica ogni giorno con la presenza nei nostri ristoranti”.

L’11 novembre sono stati premiati a Milano i vincitori della quattordicesima edizione del prestigioso riconoscimento “Insegna dell’Anno Italia 2021-22”, premio internazionale gestito nel nostro paese da Seic-Studio Orlandini, che premia le insegne più amate dai consumatori. Roadhouse Restaurant è risultato vincitore nella categoria “Ristorazione servita”: 112.796 consumatori hanno espresso un totale di 206.315 preferenze certificate alle 550 insegne valutate.

Altri due premi sono stati assegnati a Roadhouse il 13 novembre come “Migliore Insegna 2021-22” in base all’indagine promossa da Largo Consumo, realizzata da Ipsos, sostenuta dalla retail community e supportata dalle associazioni di categoria. La ricerca è tra le più ampie del suo genere per la magnitudo metodologica (7.000 interviste), ampiezza delle categorie e profondità di osservazione.
Roadhouse ha ricevuto il primo premio nelle categorie “Ristorazione servita” e una menzione speciale come “Migliore Store Experience” del mondo retail.

E ancora un altro premio è stato assegnato il 16 novembre a Milano: Roadhouse ha ricevuto il “Foodservice Award 2021”, categoria Carne, in un evento di gala organizzato dal gruppo Edifis. “Vent’anni dopo l’apertura della prima location” – si legge nella motivazione – “il format di Cremonini continua a crescere puntando su una qualità che non si gusta solamente al tavolo dei ristoranti, ma si ritrova anche nei servizi, quelli digitali in primis. Con oltre 11 milioni di clienti all’anno, 1,5 milioni di iscritti al Club Fedeltà e l’App R World già presente su oltre 1 milione di smartphone, è tra le catene steakhouse più diffuse e amate in Italia”.

Particolarmente significativi i due riconoscimenti ricevuti dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza che ha inserito Roadhouse tra le aziende “Top Job – Italy’s Best Employers 2021-22” e tra i “Campioni del servizio 2022”. Il primo riconoscimento deriva da uno studio, giunto alla quarta edizione, sui migliori datori di lavoro. Tramite il social listening sono stati raccolti negli ultimi 12 mesi oltre 1 milione di citazioni online (social media, blog, forum, portali di lavoro, video ecc.) e che contengono un riferimento sui 2.000 aziende analizzate. Metodo analogo viene applicato da ITQF per valutare la qualità del servizio in base alle citazioni o recensioni web da parte dei clienti e Roadhouse è risultata tra le catene di ristorazione al top per il gradimento del servizio.

In precedenza, in coincidenza con la recente edizione di Cibus Parma, la rivista Food, in occasione del trentennale della sua fondazione, ha premiato Roadhouse, per i successi ottenuti nella ristorazione durante il “Food Summit 2021”.

Leggi Anche
Scrivi un commento