Rimini: A novembre ritornano i «Musei aperti» della provincia di Rimini

 

Novembre è il mese dei «Musei Aperti» con concerti letterari, visite guidate, conferenze, mostre, laboratori creativi, spettacoli per bimbi, film e commedie
dialettali. L’Assessorato alla Cultura della Provincia di Rimini propone anche per il 2008 nei quattordici musei del territorio una serie di eventi ad ingresso gratuito che
coinvolgerà il pubblico di ogni età.

«Possiamo pensare a Musei Aperti come a un traguardo raggiunto, dopo otto anni si può dire che il pubblico si è affezionato alla manifestazione e che ogni anno
attende con curiosità il calendario proposto – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Marcella Bondoni. Ma soprattutto abbiamo contribuito a svecchiare il concetto di
museo ed a costruire un rapporto nuovo. È normale andare a vedere un film in cineteca o assistere ad un concerto in teatro ma con «Musei aperti» abbiamo dimostrato
che è possibile farlo anche in un luogo di storia e cultura quale appunto il museo».

Il programma è per ogni tipo di pubblico. Innovativa è la scelta di alcuni musei di precedere con altri appuntamenti l’apertura straordinaria domenicale. Al museo
della Città di Rimini, sabato 1 novembre, si potrà visitare la mostra didattico illustrativa «Ricordare la grande guerra» e partecipare all’incontro e
presentazione del volume alle 17 «I reduci della Grande Guerra – 90 anni» a cura di Alessandro Vanni e Katia Pari. Lo stesso museo organizza la visita guidata alla Domus del
Chirurgo (11 e 17.30) e alla sezione archeologica (per info e biglietti telefonare al n. 0541.21482). Il museo Civico Archeologico di Verucchio aprirà alle 14.30 fino alle 18.30.

Domenica 2 novembre Beppe de Chirico e Giovanni Ferma, andranno in scena alle 17 al museo del Territorio di Riccione con lo spettacolo «La piadina, la clava e la salsiccia di
Mammuth». Visita guidata (a pagamento) alle 15 alle grotte della Riserva naturale orientata di Onferno di Gemmano e alle 17.30 al museo degli Sguardi di Rimini. Al museo della
Città di Rimini proseguirà la mostra didattico illustrativa «Ricordare la grande guerra» e la visita guidata alla Domus del Chirurgo (11 e 15.15) e alla
sezione archeologica.

Negli altri musei è garantita l’apertura gratuita: alla galleria d’arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi di Riccione (16/19); al museo di Saludecio e del
Beato Amato di Saludecio (15/19); al Met di Santarcangelo di Romagna (15.30/18.30); al museo degli Sguardi di Rimini (10/13 e 16/19); al Musas di Santarcangelo di Romagna (15.30/18.30);
al museo Civico Archeologico di Verucchio (10/13 e 14.30/18); al museo Naturalistico della Riserva Naturale Orientata di Onferno di Gemmano (15/18.30); al museo della Città di
Rimini (10/12.30 e 15/19) ed ai musei di Mondaino (10/13 e 15/18).

Al museo della Città di Rimini, martedì 4 novembre si terrà inoltre la conferenza «Il Re soldato» alle 17 a cura di Roberto Vittorio Favero.

Per conoscere il programma dettagliato di tutta la manifestazione é possibile consultare il sito: www.cultura.provincia.rimini.it o telefonare allo 0541.716216 – e-mail:
cultura@provincia.rimini.it.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento