Rifiuti Campania, Formigoni: «mia posizione chiara da sempre»

Milano – «C’è evidentemente chi ha interesse a creare confusione sul tema della solidarietà della Lombardia verso la Campania, invece la mia posizione è
chiara, ed è sempre stata chiara sin dall’inizio: solo se e quando ci saranno tutte e quattro le condizioni da me indicate da giorni (e cioè sicurezza ambientale, sicurezza
sanitaria, garanzia economica e assoluta certezza che un’emergenza di questo tipo non si presenti mai più), solo allora avanzerò la mia proposta ai cittadini lombardi, alla
Giunta, al Consiglio regionale, agli Enti locali e ai gestori degli impianti. Stiamo lavorando. Ma per ora queste condizioni non ci sono ancora».

E’ quanto ribadisce, in una dichiarazione, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.
«E’ inutile – prosegue il presidente lombardo – che da Roma, o da Napoli, o da qualsiasi altra località anche del territorio lombardo vengano diffuse notizie sbagliate, come se gli
accordi fossero stati già raggiunti, o allarmi ingiustificati, come se rifiuti fossero in arrivo a questo o quell’impianto. Se ci saranno le condizioni sarò io a prendere la
parola».

Il presidente Formigoni continua intanto a lavorare intensamente, insieme all’assessorato alle Reti e Servizi di Pubblica Utilità, in frequente contatto con Roma e Napoli, per verificare
il maturare o meno delle quattro condizioni indicate.
«Siamo pronti – spiega – a dare una mano, con gesto di solidarietà, ai cittadini della Campania ma – ribadisce – a condizione di salvaguardare integralmente le condizioni
ambientali, sanitarie ed economiche per ciascun cittadino e per ciascun territorio della Lombardia».
Oggi Formigoni ha avuto colloqui telefonici con alcuni presidenti di Regione, tra cui Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, per valutare la situazione anche in vista di un
possibile esame in sede di Conferenza Stato-Regioni.

Leggi Anche
Scrivi un commento