Revisione degli aiuti per l’ortofrutta, contestate le prime proposte

Revisione degli aiuti per l’ortofrutta, contestate le prime proposte

Bruxelles – Prime proposte della Commissione europea al Comitato degli Stati membri che dovrà pronunciarsi sulla revisione degli aiuti alle organizzazioni di produttori (Op) nel
settore dell’ortofrutta, eccezione fatta per i programmi in corso a cui non viene applicata nessuna riduzione.   

Gli uffici del commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos, secondo quanto si è appreso, hanno presentato, per categoria di ortofrutticoli trasformati, le prime ipotesi sulle
percentuali relative al valore della produzione commercializzata, che potrebbero essere applicate per il calcolo degli aiuti alle organizzazioni dei produttori. Le categorie di prodotti
trasformati interessate vanno dal concentrato di pomodoro ai succhi di frutta, dai prodotti surgelati alle conserve in scatola.   

Immediata la reazione del Comitato europeo delle cooperative agricole (Cogeca) secondo cui “le ipotesi presentate da Bruxelles sarebbero – se approvate – penalizzanti e inaccettabili in quanto
farebbero scattare coefficienti di riduzione fino al 70% degli aiuti alle Op, ad esempio nel caso dei succhi di frutta”. Per le cooperative europee inoltre, le percentuali presentate dalla
Commissione Ue “non sono suffragate da dati rappresentativi della realtà produttiva del settore, e pertanto discrezionali”.   

La decisione del Comitato europeo per l’ortofrutta è attesa a luglio. 

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento