RED: cibo e cultura secondo Feltrinelli

RED: cibo e cultura secondo Feltrinelli

Feltrinelli va oltre la vecchia idea di libreria, proponendo un nuovo spazio, dove la cultura va a braccetto con la buona cucina.

Lo storico negozio di via del Corso, a Roma, diventa così la nuova sede di RED: Red, Eat, Dream, dove si mettono in pratica “Selezione e coinvolgimento” come spiega Stefano Sardo,
amministratore delegato.

Secondo Sardo, al primo posto rimarranno i libri: più di 20.000 titoli, grandi best seller ma anche testi degli editori romani e della piccola editoria italiana. Riguardo agli argomenti,
i classici temi Feltrinelli (letteratura, manualistica e saggistica), ma anche proposte su gastronomia e viaggi, corredati da gadget ed accessori.

E poi, la novità della cucina, un bistroristorante, gestito da una squadra dell’Antica Focacceria San Francesco: il titolare Vincenzo Conticello, l’executive Daivde Castoldi e lo chef
Massimiliano Sepe. Proprio Sepe metterà le briglie alla sua passione siciliana per proporre una cucina italiana rivisitata, con ricette come “Hamburger di tonno all’incontrario” e “Riso
acquarello pensando alla carbonara”.

Infine l’aspetto sociale: per cominciare, RED offre postazioni wifi gratuite, per navigare in Rete e rimanere connessi. Inoltre, libro e cibo diventeranno di gruppo. Sono previsti infatti
piccoli corsi di cucina, serate d’incontro con produttori e vignaioli, cene a tema ed esibizioni di showcooking. Con tanta attenzione al rapporto tra piatto e letteratura ed alla cultura
romana.

Il negozio RED di Roma sarà inaugurato giovedì 5 luglio: entro gli inizi del 2013, analoghe iniziative saranno ospitate a Milano, Bologna, Firenze.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento