Prodotti artigianali: Intervista a Giacomo Tillino, presidente di Albergian

Prodotti artigianali: Intervista a Giacomo Tillino, presidente di Albergian

Albergian è un’azienda alimentare artigianale specializzata nella produzione prodotti che, dopo oltre 100 anni di storia, mantengono inalterato tutto il piacere delle cose buone fatte in casa grazie ad una selezione attenta delle migliori materie. E’ bello poter raccontare ancora oggi una storia di famiglia che da ben quattro generazioni si dedica con passione e amore alle cose buone, alle tradizioni e ai sapori di un tempo. La storia di un’impresa storica d’Italia che, dopo oltre 100 anni di storia, è ancora gestita dalla stessa famiglia, i Tillino.

Ne parliamo con Giacomo Tillino, presidente di Albergian.

La sua azienda produce ancora secondo le tradizioni e le ricette di una volta. Solo fresco e secondo stagione. Ci racconti meglio…

Albergian è il nome di una montagna di 3043 metri davanti a Pragelato, nella valle del fiume Chisone. Poco prima c’è la ciclopica fortezza di Fenestrelle, poco più su Sestrières: tutto intorno le valli alpine, con i torrenti e gli alpeggi. E’ in questo mondo che nel 1908 nasce Albergian ed è qui che nascono ancora oggi le sue specialità: i liquori prodotti con le erbe alpine, le confetture dei frutti del bosco, il miele dei fiori d’alta quota, gli infusi e le erbe aromatiche, le caramelle, gli antipasti con le verdure delle vallate. Delizie naturali per rendere più buona la vita.

Nella nostra azienda teniamo molto alle tradizioni, che per noi significano rispetto della materia prima, delle antiche ricette e dei metodi di lavorazione. Composte, marmellate, frutta da bere, frutta sciroppata, miele, drops, caramelle, gelées e poi liquori, genery, grappe… Gli ingredienti di oltre 100 anni fa sono gli stessi che vengono utilizzati oggi e provengono sempre dalle stesse montagne; le ricette e i modi di preparazione sopravvivono al passare degli anni e sono il marchio di garanzia della bontà e dell’artigianalità dei prodotti Albergian.

Seguendo la stagionalità e selezionando i migliori prodotti del territorio Albergian sceglie la frutta migliore da piccole aziende agricole e produttori locali con i quali ha rapporti personali e di amicizia, perché conoscere la provenienza delle materie prime significa garantire che nei prodotti si ritrovi la genuinità e la bontà che sono il tratto distintivo di Albergian, da sempre. Tutta la frutta (e la verdura) è fresca di stagione e viene lavorata entro 48 ore dalla raccolta perché nulla vada disperso e le proprietà nutrizionali e organolettiche siano preservate. Non ci sono congelatori e non ci sono conservanti, solo frutta e verdura al 100%. Piante, fiori e frutti vengono utilizzati per creare evocazioni ed emozioni gustative particolari: rosa canina, lichene, frutti di bosco, sambuco, menta… E poi ancora fiori di castagno, di acacia e di rododendro, per il miele vergine integrale, di alta qualità, prodotto proprio nelle valli piemontesi.

Albergian

Albergian

Fresco e naturale, non bio. Ci può spiegare il perché?

Principalmente perché la scelta è quella di adottare una filiera cortissima di approvigionarci da micro-aziende agricole del territorio. Le piccole quantità prodotte non consente alle nostre aziende fornitrici di sostenere i costi di certificazione e quindi, non partendo da una materia prima certificata, non possiamo a nostra volta apporre la certificazione bio. Non lo viviamo come un problema perché l’altissima qualità dei nostri fornitori è la migliore garanzia. Inoltre crediamo molto nella tracciabilità e proprio per questo abbiamo certificato la nostra filiera con Italcheck (www.italcheck.it) come 100% Made in Italy e offriamo ai nostri consumatori in tutto il mndo, attraverso questa piattaforma, di informarsi sul nostro prodotto con un semplice click, da qualsiasi smartphone o telefonino.

Accennava ad una filiera corta e ad un aiuto alla micro impresa locale. Può raccontarci meglio?

In Albergian crediamo nella qualità delle nostre materie prime: il Piemonte è una terra ricca, capace di regalare grandi prodotti. Noi ci mettiamo un controllo scrupoloso, fatto di verifica periodica dei fornitori e analisi delle materie prime. Cerchiamo il minimo impatto ambientale: utilizziamo solo frutta fresca da aziende del territorio e la lavoriamo entro 48 ore dalla raccolta in modo da limitare le emissioni di co2 legate al trasporto. Seguiamo la stagionalità, rispettiamo la natura e ne otteniamo il meglio. Sosteniamo la micro-economia locale: lavorando con le aziende agricole del nostro territorio, ci garantiamo i prodotti migliori, salvaguardiamo le produzioni tradizionali e offriamo sicurezza alle aziende agricole locali.

Vi faccio alcuni esempi: la pera Martin sec è una pera tardiva, dal gusto pieno, ma certamente più costosa e meno commerciale rispetto ad altre varietà. La prugna Ramasin, tipica del saluzzese, piccola e dolcissima ma che richiede una lavorazione molto più laboriosa. O ancora la Rosa Canina di cui le nostre montagne sono ricche ma che difficilmente viene raccolta e lavorata e quindi sarebbe destinata all’oblio. Con queste lavorazioni cerchiamo anche di tutelare la bio-diversità del nostro territorio.

www.albergian.it

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento