Presentato al Forex «Spi Albania» per la modernizzazione finanziaria albanese

Bari – E’ stato presentato oggi nell’ambito dell’incontro degli operatori economico-finanziari «Forex» presso la Fiera del Levante di Bari il progetto «SPI
Albania», per modernizzare il sistema finanziario albanese, a cura della Regione Puglia, il progetto SPI – special project initiatives -è gestito con il supporto del programma
Convergence.

Attuatore, il settore Mediterraneo, autorità di gestione del programma Interreg-Cards Puglia Albania. L’obiettivo è quello di modernizzare il sistema finanziario albanese, con la
creazione a Tirana di un organismo pubblico-privato che svolga il ruolo di catalizzatore fra le autorità finanziarie, mondo imprenditoriale e società civile nel promuovere un
ampio quadro di riforme che ponga l’intermediazione finanziaria al servizio dello sviluppo economico. Sono intervenuti alla conferenza stampa il presidente Vendola, l’assessore al Mediterraneo
Silvia Godelli, il governatore della banca centrale di Albania Ardian Fullani, il delegato della banca centrale del Montenegro Goran Knezevic, il rappresentanti dell’associazione bancaria
albanese Seyhan Pencapligil, il dirigente del settore Mediterraneo Bernardo Notarangelo, il direttore del Centro Italo-Albanese Giovanni Ferri e il rappresentante del Programma Convergence
Biagio Bossone, della Banca Mondiale. Il progetto «Spi Albania» vuole modernizzare il sistema finanziario albanese attraverso i programmi di cooperazione dell’Unione Europea.

Nell’ambito del progetto «Spi Adriatic», avrà un suo centro a Tirana. Al progetto collaborano Banca Mondiale e Ministero dell’Economia italiano. Il centro Italo Albanese per
la ricerca economica e sociale (con il progetto Aquifalc – «l’aquila e il falcone volano insieme») ha considerato Spi Albania come prioritario insieme all’analogo progetto romeno e
presto a quello montenegrino. Per Biagio Bossone «Andremo a sostenere l’impegno dell’Albania e presto di altri paesi vicini per creare uno sviluppo territoriale sostenibile e socialmente
equo grazie alla modernizzazione dei sistemi finanziari. Miglioreremo, cioè, l’accesso e la fruizione dell’informazione finanziaria, allargando la gamma dei mercati e dei servizi
disponibili per i cittadini. Accresceremo l’opportunità di accesso alle risorse finanziarie con costi contenuti. Così svolgeremo un’innovativa funzione di incubatore di progetti
di collaborazione regionale».

Leggi Anche
Scrivi un commento