Presentata a Bologna “Enologica”, il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia-Romagna

Presentata a Bologna “Enologica”, il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia-Romagna

Presentata oggi a Bologna, durante una conferenza stampa nella sede ASCOM e con la partecipazione dell’assessore regionale all’agricoltura, Tiberio Rabboni, Enologica il “Salone del vino e
del prodotto tipico dell’Emilia-Romagna”.

Dopo le 16 edizioni faentine, curate dal 2007 dal giornalista e critico enogastronomico Giorgio Melandri, la manifestazione approda a Bologna (23 – 25 novembre) e nella città felsinea si
fa “capoluogo”. Bologna diventa agorà, crocevia di idee, luogo di incontro e confronto sul cibo e sul vino della nostra regione, discussione e ricerca sulla sua filiera.

A raccontarla saranno 120 produttori dell’Emilia Romagna, da Piacenza a Rimini. Lo faranno nello storico e centralissimo Palazzo Re Enzo, insieme a una trentina di eventi culturali ospitati in
altri spazi della città: Enoteca storica Faccioli, Libreria Coop Ambasciatori, Pescheria del Pavaglione, Panificio Paolo Atti&Figli, Ristorante Diana, Pizzeria Berberé-Alce
Nero.

E protagonista della sua “prefazione”, meglio del suo antipasto, è stata la cucina di Luigi Sartini, cuoco del Ristorante Righ. Il locale che rappresenta storia e tradizione della tavola
sammarinese.

“Riduttivo definire Enologica una rassegna o un salone – afferma il curatore, Giorgio Melandri – Enologica è una comunità, un laboratorio di idee che fa incontrare le esperienze
di tutti gli attori del mondo del vino e del cibo: dai vignaioli agli artigiani, dai cuochi ai giornalisti. E nel nostro racconto quest’anno abbiamo inserito anche un capitolo”internazionale”.
L’Emilia Romagna è l’unica regione insieme al Lazio che contiene un Stato estero. Nel nostro caso San Marino. E per rappresentarlo abbiamo inserito nella nostra “introduzione” un
ristorante che rappresenta appieno la sua cucina: Righi, con i piatti e le ricette di Luigi Sartini.”

Al termine dell’incontro con la stampa, Sartini ha offerto passatelli, cappelletti, cassoncini fritti, piatti da sempre apprezzati da chi si siede alla tavola del ristorante Righi. Per 
Sartini la cifra della cucina della regione della Repubblica della libertà è la territorialità: “San Marino è certamente parte della Romagna, ma nei suoi piatti
ricette classiche come passatelli o cappelletti presentano qualche variazione, rispetto a quelle di soli pochi km di distanza. Esempio ne sono i “cassoni”. Sul Titano sono fritti, quasi una via
di mezzo tra quelli romagnoli e del Montefeltro, che si apre proprio alle spalle di San Marino”.

Enologica è organizzata in collaborazione e con il sostegno di BolognaFiere, Confcommercio Ascom Bologna, Assessorato Agricoltura Regione Emilia Romagna, e il patrocinio del Comune di
Bologna e Provincia di Bologna.

Facebook: www.facebook.com/pages/Enologica
Twitter: @enologica
Instagram: @enologicaer
Info: http://www.enologica.org

 

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento