Premio Terna: Giancarlo Norese di Novi Ligure espone la sua opera

Premio Terna: Giancarlo Norese di Novi Ligure espone la sua opera

I vincitori del Premio Terna 03, organizzato dal gestore della rete elettrica nazionale, espongono al Tempio di Adriano a Roma dal 21 dicembre 2010 al 15
gennaio 2011 per la mostra “( 150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni” che è anche il tema del Premio Terna 03.

Tra i 16 premiati, l’artista di Novi Ligure Giancarlo Norese espone la sua opera “Precarious Home” vincitrice del
primo premio per la categoria Megawatt (over 35). La mostra, nella centralissima Piazza di Pietra a Roma, sarà aperta al pubblico, con ingresso gratuito tutti i giorni dalle ore 10 alle
ore 20. Si tratta di un percorso attraverso le opere più visionarie che hanno risposto al tema proposto dal Premio Terna 03 con originalità ed energia creativa. Una mostra che fa
dialogare i big dell’arte contemporanea italiana con i progetti creativi degli artisti emergenti.

Dal Piemonte 135 gli iscritti al Premio che rappresentano il 4% circa del totale nazionale (3118 iscritti). Torino è la provincia con più iscritti (81) seguita a distanza da Cuneo
(15) e Alessandria (12), in coda le province di Vercelli (8), Novara (7) e Verbania (6), ultime le province di Asti e Biella con 4 artisti iscritti ciascuna.

Roma“(+150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni”, è questo il tema cui si
sono ispirati gli artisti che hanno partecipato alla terza edizione del Premio Terna 03 per L’Arte Contemporanea, in mostra fino al 14 gennaio 2011 al Tempio di Adriano a Roma. Il Tempio di
Adriano si accenderà di blu Terna per le opere che saluteranno il 2011 come prime metafore contemporanee di una visione energetica sui 150 anni di storia d’Italia.

I vincitori Ettore Spalletti, Andrea Nacciarriti, Francesca Grilli, Marco Fedele di Catrano, Giancarlo Norese, Davide Tranchina, Paolo Meoni, Marinella Senatore e ZimmerFrei, Yiquian Zhao,
Liliana Moro, Riccardo Previdi, Ciriaca Erre esporranno al fianco degli artisti di fama Carla Accardi, Mario Airò, Stefano Arienti, Massimo Bartolini, Carlo Benvenuto, Maurizio
Cannavacciuolo, Gianni Caravaggio, Fabrizio Corneli, Vittorio Corsini, Daniela De Lorenzo, Bruna Esposito, Carlo Guaita, Maria Lai, Sabrina Mezzaqui, Maurizio Mochetti, Sara Rossi, Luigi
Serafini e Gianluigi Toccafondo.

La mostra, nella centralissima Piazza di Pietra a Roma, sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20, ingresso gratuito: un percorso attraverso le opere degli artisti
emergenti e big che hanno celebrato la forza della visione, dell’intuizione, la capacità di proiettare se stessi e gli altri nel futuro, prendendo spunto al contempo dall’esempio storico
di visione, quella dei nostri padri che nel 1861 hanno intuito, originato e dato energia all’Unità d’Italia.

In particolare, le tre opere di Liliana Moro, Riccardo Previdi, Ciriaca Erre saranno esposte quali riflessione intuitiva e non didascalica sulla bandiera. “alTERNAtiva” è il nome della
menzione speciale loro assegnata, nome che riassume l’idea che la bandiera, a volte scontata, possa invece essere riletta e possa ritrasmettere la sua energia originaria.

Il pubblico che visiterà la mostra in questo mese sarà invitato a donare 1 euro per sostenere un progetto di arte contemporanea che coinvolga i giovani artisti emergenti per Roma
Capitale. “1 Euro per l’Arte” è una iniziativa nata in collaborazione con il Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali.

OPERE IN MOSTRA

Le opere dei maestri d’arte contemporanea per la categoria Terawatt: Carla Accardi con l’opera “Ombra di castagno”, Mario Airò, con “Da cosa nasce cosa (B. Munari)”, Stefano Arienti con
“ATP”, Massimo Bartolini con “Triple Loop”, Carlo Benvenuto con “Senza titolo”, Maurizio Cannavacciuolo con “Soles bostoniani”, Gianni Caravaggio con “Testimone di uno spazio antico”, Fabrizio
Corneli con “Altro”, Vittorio Corsini con “Esercizio 1”, Daniela De Lorenzo con “D’altro canto”, Bruna Esposito con “Neola onlus”, Carlo Guaita con “Vuoto occidentale, vuoto orientale”, Maria
Lai con “No name”, Sabrina Mezzaqui con “Iniziativa”, Maurizio Mochetti con “Fili bianchi laser”, Liliana Moro con “E lucevan le stelle”, Sara Rossi con “Otto”, Luigi Serafini con “Il ritorno
dei Lu-Lumps The Lu-Lumps are back”, Gianluigi Toccafondo con “Essere morti o essere vivi è la stessa cosa”.

Le opere dei vincitori della Terza edizione del Premio Terna per l’arte contemporanea:

  • Per la categoria Terawatt, Ettore Spalletti con l’opera “Torso”
  • Per la categoria Gigawatt, Andrea Nacciarriti con l’opera “Boundaries”, Francesca Grilli con “Effluvia”, Marco Fedele di Catrano con “Senza Titolo”
  • Per la categoria Megawatt, Giancarlo Norese, con l’opera “Precarious Home”, Davide Tranchina “Big Bang #1”, Paolo Meoni con “Unità residenziale d’osservazione”

  • Per il premio Musei, Marinella Senatore, categoria Gigawatt, con l’opera “Generation” e ZimmerFrei, categoria Megawatt, con “Tomorrow is the question”
  • Per il premio on line, Yiquian Zhao con l’opera “C’è, non c’è, il tempo”
  • Per la menzione speciale “alTERNAtiva” Liliana Moro con l’opera “E lucevan le stelle”, a Riccardo Previdi con l’opera “Test (Parrot), 2010” e Ciriaca Erre con l’opera “Changing is natural”.

Dalla sua nascita, il Premio ha raccolto la partecipazione di oltre 9.000 creazioni d’autore da tutta Italia e dall’estero, confermandosi la principale piattaforma culturale sulla
contemporaneità italiana, alla scoperta dei nuovi talenti e dell’energia dei Big. I vincitori delle precedenti due edizioni hanno esposto e volato con  Premio Terna a Roma, New York
e Shanghai. Le mostre hanno attratto oltre 70mila visitatori ed hanno accolto nelle serate di opening il gotha del mondo istituzionale e imprenditoriale italiano e internazionale. Con il
Premio, tutti gli artisti vincitori hanno potenziato o iniziato il proprio percorso di emersione anche attraverso la partecipazione ad eventi istituzionali e artistici legati al mondo
imprenditoriale.  

“( 150) Visione: Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni”
Tempio di Adriano
Piazza di Pietra, Roma
Dal 21 dicembre 2010 al 14 gennaio 2011
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00
Chiusure festive: venerdì 24 dicembre giorno  e venerdì  31 dicembre dalle 14.00, sabato 25 dicembre tutto il giorno 
Ingresso libero

www.premioterna.com

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento