FREE REAL TIME DAILY NEWS

Premio alla virtù Civica Panettone d’Oro – Milano, XXII edizione

Premio alla virtù Civica Panettone d’Oro – Milano,  XXII edizione

By Giuseppe

Il Premio alla virtù Civica Panettone d’Oro giunto alla XXII edizione

DOVEROSO RICONOSCIMENTO AI MISCONOSCIUTI ‘EROI DI TUTTI I GIORNI’

 

Nella Grande Milano metropolitana c’è un denominatore comune che collega professionista e operaio, borghese e popolano, religioso e laico, imprenditore e dipendente, cui si aggiungono svariate associazioni di volontariato: è il premio alla Virtù Civica Panettone d’Oro. Nato da una idea di Carlo Montalbetti allora presidente del Coordinamento Comitati Milanesi con il supporto di Comieco e di numerose associazioni tra cui Assoedilizia e Amici di Milano  presiedute da Achille Colombo Clerici, da oltre vent’anni riconosce il merito della solidarietà, del silenzioso operare a favore del prossimo più fragile messo in pratica da centinaia, migliaia di  “eroi di tutti i giorni.”

Una cerimonia di premiazione dei cittadini e delle associazioni della Città metropolitana di Milano che hanno mostrato uno spiccato senso civico. Il premio è destinato a chi, con un comportamento costante nel tempo, abbia manifestato una concreta rispondenza ai principi del vivere civico. Solidarietà, attenzione al territorio e all’ambiente, rispetto reciproco, tutela dei più deboli ed emarginati, rispetto della cultura e della tradizione civica e difesa dei diritti dei cittadini sono alcune delle virtù civiche che possono rendere meritevoli del premio persone e associazioni. Ogni anno una giuria sceglie, tra le innumerevoli segnalazioni ricevute dai normali cittadini, chi verrà premiato nel corso di una solenne cerimonia.

Con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana la XXII edizione è andata in scena al Teatro dell’Arte della Triennale rinnovato con il rivestimento interno in legno ricavato dagli abeti trentini abbattuti dalla tempesta Vaia. Dopo i saluti istituzionali – Michela Palestra vice sindaca Città Metropolitana ed Elena Buscemi presidente Consiglio comunale di Milano – l’attore Germano Lanzoni ha tenuto la lectio magistralis: smessi i panni del ‘milanese imbruttito’, Lanzoni si è addentrato da par suo nell’elogio del giullare, la sola figura capace di dire la verità sul potere salvandosi, ma non sempre, dalle conseguenze.

Ad aprire le premiazioni Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia e Giulia Colombo Clerici Simontacchi di Amici di Milano. Colombo Clerici ha consegnato il riconoscimento a Barbara Bianca Bonomi; a  Nerina Bettoni, classe 1930, che, dopo la chiusura delle scuole causa pandemia, si è offerta di leggere ai bambini «storie in cortile», regalando loro la possibilità di riappropriarsi della socialità; al presidente dell’Opera Cardinal Ferrari Pasquale Seddio.  Sono seguiti Carlo Montalbetti Comieco, Franco Beccari Legambiente, Giuseppe Failla Associazione Ciessevi, Mario Furlan City Angels, Jole Garuti Associazione Sao.

Tra gli 11 cittadini e le 14 associazioni premiati citiamo – anche se tutti parimenti meritevoli –  Andrea De Gasperi, ex Direttore Anestesia Rianimazione 2 dell’ospedale Niguarda che, con altri colleghi in pensione, ha continuato a lavorare in ospedale gratuitamente da volontario, realizzando anche iniziative per raccogliere fondi a sostegno delle vaccinazioni per l’infanzia nei paesi in via di sviluppo; Marion Pizzato che, con il progetto «Scatole di Natale 2020», è riuscita a raccogliere nell’area della Città Metropolitana oltre 52.000 pacchi, diventati quasi 100.000 in Italia, da distribuire ai più bisognosi, coinvolgendo 70 volontari e 140 associazioni.

Destinatari del riconoscimento anche progetti in ambito artistico/culturale come quello di Giovanni Lanzetti, che, con “Or.Me.-Ortica Memoria”, sta trasformando quella che era una periferia industriale nel primo museo “permanente, gratuito e accessibile a tutti” dipinto sui muri delle case del quartiere – e nel campo dell’inclusività e della formazione al lavoro, come il progetto “Scuola Futuro Lavoro”, portato avanti dalla Fondazione “Un Futuro per l’Asperger” e dal suo presidente Massimo Montini.

Insieme a loro, elencati a titolo esemplificativo, hanno ricevuto il riconoscimento anche Fabrizio De Giovanni, la coppia Marco Mauri e Carla Valenti, Sorella Maria Assunta Porcu (alla memoria) travolta da un’auto mentre era impegnata nel quotidiano giro di soccorso ai più bisognosi , Paolo Maria Rossin.

Sono state inoltre assegnate 14 menzioni speciali ad altrettante realtà e associazioni che, in modi diversi ma tutti ugualmente lodevoli, mettono in pratica e aiutano a diffondere un esemplare comportamento civico nel tessuto urbano: Associazione Cast, Associazione Genitori Attivi dell’Istituto comprensivo «Italo Calvino», Associazione Istituto Beata Vergine addolorata, Cittadini di via Feltre, Dare.Ngo, Iniziativa solidale «Spesa Sospesa NoLo», La Speranza Odv, Non Uno Di Meno APS, Piccola Fraternità Odv, Rete Civica Milano Noslot Città Metropolitana, Spazio Umano APS, Walter Vinci Onlus.

In chiusura, dopo le parole di Montalbetti,  la presentazione del libro “Gioco e disturbo da gioco d’azzardo”, di Fulvia Prever ed Henrietta Bowden-Jones, alla base del read-show ‘No slot at library’ chew nel primo semestre di quest’anno visiterà le biblioteche pubbliche delle nove municipalità milanesi.

Colombo Clerici con Giulia Colombo Clerici Simontacchi

 

Colombo Clerioci con Pasquale Seddio

 

Colombo Clerici con Nerina Bettoni

 

Achille Colombo Clerici e Barbara Bianchi Bonomi

 

Foto di gruppo sul palcoscenico

Foto cover:

  • ­Achille Colombo Clerici con Barbara Bianchi Bonomi e Giulia Colombo Clerici Simontacchi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: