Nutrimento & nutriMENTE

Porti sardi, tra giugno e agosto in aumento le imbarcazioni sopra i 14 metri

By Redazione

Cagliari – Nel periodo giugno-agosto 2007 è stata registrata, in 17 porti sardi, una crescita del 29 % di approdi di imbarcazioni superiori ai 14 metri rispetto allo stesso
periodo del 2006, il dato fornito dai gestori dei porti si riferisce a complessivi 6712 posti barca.

Si tratta sostanzialmente del 50% dei posti per barche superiori ai 14 metri operativi in tutta la Sardegna. Si sottolinea che il totale dei posti barca potenziali, utili a ospitare
imbarcazioni con capacità superiore ai 14 metri, è pari a 16.673 di cui, appunto, solo 12mila realmente operativi.

È importante precisare che il raffronto con i dati dello scorso anno può essere effettuato, ovviamente, soltanto tra numeri omogenei, ovvero tra le strutture che hanno fornito i
dati sia nel 2006 che nel 2007. Pertanto, le aggregazioni sono state elaborate seguendo necessariamente questo criterio e si riferiscono al 100% dei dati disponibili in possesso della Regione.

Si è così passati dai 3.247 approdi del periodo giugno-agosto 2006 ai 4.204 approdi del periodo giugno-agosto 2007. Mentre nell’anno 2006 alcuni porti non hanno fornito i dati
sugli approdi richiesti dalla Forestale, e per questo motivo non si sono potuti fare i dovuti raffronti, si osserva invece che nel 2007 la risposta alla richiesta della Regione di fornire i
dati sul traffico è stata molto più puntuale.

Nell’estate 2007, crescite significative di approdi sono state conteggiate tra i porti turistici più importanti dell’Isola, quali Porto Cervo Marina ( 33%: da 969 approdi nel 2006 a
1.291 nel 2007), Marina di Porto Rotondo ( 53%: 331 approdi nel 2006, 506 nel 2007), Marina dell’Orso ( 76%: 289 approdi nel 2006, 508 nel 2007), Marina di Portisco ( 22%: 506 approdi nel 2006,
616 nel 2007) e Villasimius ( 10%: 282 approdi nel 2006, 311 nel 2007).
La crescita significativa di approdi, relativa alla stagione estiva, dimostra chiaramente che le imposte introdotte dalla Regione sulle imbarcazioni superiori ai 14 metri non hanno causato
alcun decremento nei porti considerati dalla statistica.

Si rimarca che la Finanziaria regionale 2007, all’articolo 3, prevede che “i soggetti che gestiscono gli aeroporti, i porti, gli approdi, i punti e i campi di ormeggio ubicati lungo le coste
regionali sono tenuti a comunicare all’Assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, a fini statistici, i movimenti registrati nelle strutture di rispettiva pertinenza”.

I porti oggetto del raffronto 2006-2007 sono: Porto Cervo, Porto Rotondo, Marina dell’Orso, Villasimius, Portisco, Alghero (Acquatica Nautica – Porto di Alghero), Torregrande (Marine
Oristanesi), Palau, Cagliari Sant’Elmo (Marina di Sant’Elmo – Marine Sifredi), Cannigione (Sardamar), Portoscuso (Saromar), La Maddalena Cala Gavetta, Porto Ottiolu, Marina Piccola (Motomar),
Capitana (Saromar).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: