PIEMONTE – SAN PIETROBURGO:

La Regione Piemonte e l’amministrazione regionale di San Pietroburgo, nelle persone dell’assessore Andrea Bairati e della presidente della commissione di sostegno e tutela dei beni culturali
Dementeva, hanno siglato una lettera di intenti per una collaborazione nel settore del restauro conservativo: gli amministratori russi, infatti, si sono mostrati molto interessati alle
conoscenze tecniche (soprattutto per quel che riguarda la ricerca nel campo dei nuovi materiali) e alla straordinaria qualità artistica mostrata – in particolare – nel grandioso
recupero della Reggia di Venaria.

La firma è stata preceduta da un cordiale e proficuo incontro tra la governatrice Valentina Matvenko e la presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso.

«Siamo molto soddisfatti e felici – ha detto Matvenko – per la firma di questa lettera di intenti e, soprattutto, per l’apertura di un canale importante di dialogo e possibile
collaborazione su molti settori per noi strategici, dalla cultura al turismo, dall’industria automobilistica e della componentistica all’alta tecnologia, in particolare aereospaziale. Le nostre
regioni hanno molte caratteristiche ed eccellenze comuni, proprio in questi settori. Per noi, che stiamo vivendo una straordinaria trasformazione e un forte sviluppo, è una
splendida occasione e siamo certamente interessati ad approfondire ogni possibile tipo di collaborazione e di accordo».

«Per tutte queste ragioni – ha concluso la governatrice russa – ringrazio di cuore il Piemonte che, anche per l’istituzione del Premio Grinzane Ermitage che si celebra proprio in
questi giorni (domani, ndr), abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare particolarmente in questi anni».

Sulla stessa lunghezza d’onda, la presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso: «Questa lettera di intenti, pur rappresentando semplicemente il punto di partenza di una
possibile e molto più ampia collaborazione, ci soddisfa e ci rende orgogliosi perchè – da interlocutori autorevoli in ambito culturale ed estremamente attenti – viene
riconosciuto l’eccezionale lavoro svolto sul nostro territorio per quel che riguarda il restauro e il recupero dell’arte e dell’architettura. Come ha spiegato la collega Matvenko, i nostri
territori hanno straordinarie analogie e interessi spesso convergenti; molti nostri imprenditori stanno già investendo da queste parti: le possibilità di sinergia e
sviluppo comune sono quindi davvero notevoli. Presto, spero, potremo ulteriormente sviluppare e approfondire la collaborazione in diversi campi».

Conclude l’assessore Bairati: «Nei prossimi giorni approfondiremo le possibilità e gli interessi degli operatori piemontesi in alcuni settori specifici, per passare in
tempi ragionevolmente rapidi alla fase operativa, aprendo – laddove possibile e di interesse comune – concreti e realistici sbocchi per il sistema Piemonte».

Leggi Anche
Scrivi un commento