Permesso di soggiorno per gli extracomunitari con qualifica di rifugiati

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 3 del 4 gennaio 2007 è stato pubblicato il decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251, con cui il Consiglio dei Ministeri ha dato applicazione alla
direttiva 2004/83/CE, che disciplina l’attribuzione della qualifica di rifugiato a cittadini di Paesi terzi o apolidi.
Il decreto legislativo, in particolare, prevede che ai rifugiati venga riconosciuto un permesso di soggiorno per asilo con validità quinquennale rinnovabile (previa verifica della
permanenza delle condizioni che ne hanno consentito il riconoscimento) che consente l’accesso al lavoro e allo studio.
Sia i beneficiari dello status di rifugiato che quelli che godono dello status di protezione sussidiaria, inoltre, hanno diritto di ricevere lo stesso trattamento previsto per i cittadini
italiani in materia di lavoro subordinato e autonomo, di iscrizione agli albi professionali, di formazione professionale e di tirocinio sul luogo di lavoro, nonchè di accesso al pubblico
impiego secondo le modalità previste per i cittadini Ue.

Decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251

Leggi Anche
Scrivi un commento