Per il Codacons la patente a punti non fa più paura

La patente a punti non fa più paura agli italiani perché i controlli sulle strade sono scarsi e perché è troppo facile recuperare i punti persi, così il
Codacons spiega i dati emersi dal monitoraggio ‘Ulisse’ condotto dal ministero dei Trasporti.

«Le disposizioni del Codice della strada, specie quelle relative all’uso della cintura, vengono violate perché è difficile essere colti in flagrante, a causa della carenza
di agenti delle forze dell’ordine e dei vigili urbani sulle strade italiane – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – A tutto ciò va aggiunto che, in caso di decurtazione dei
punti, è possibile recuperarli con una certa facilità, sostenendo degli appositi corsi a pagamento. Se si vuole garantire un maggior rispetto delle regole e incrementare la
sicurezza stradale, è necessario partire proprio da un potenziamento dell’organico dei vigili in servizio su strada».

Leggi Anche
Scrivi un commento