Nel centro di Roma il limite di velocità superato dall'88% delle automobili

L’88% delle automobili supera i limiti di velocità in pieno centro urbano, solo 3 automobili su 58 si fermano in prossimità delle strisce perdonali in presenza di pedoni in
procinto di attraversare la strada.

Questi i risultati dell’esperimento realizzato oggi dal Codacons, alla presenza della stampa, per verificare il rispetto dei limiti di velocità a Roma.

Muniti di apparecchio telelaser fornito dalla ditta LINDBLAD & PIANA srl, azienda leader del settore e fornitore ufficiale di misuratori di velocità utilizzati dalle forze
dell’ordine, gli attivisti dell’associazione, capitanati dal Presidente Carlo Rienzi, hanno misurato per oltre un’ora la velocità delle auto in transito lungo viale delle Milizie.

Su 700 tra vetture e motocicli rilevati, solo il 12% rispettava il limite di 30 km/h, mentre il 70% transitava a velocità compresa tra 30 e 60 km/h, e addirittura il 18% superava
abbondantemente i 60 km/h. Gravissimo poi l’atteggiamento degli automobilisti nei confronti dei pedoni: su 58 autovetture solo 3 si sono fermate in prossimità delle strisce pedonali in
presenza di persone in fase di attraversamento.

L’art. 191 del Codice della strada stabilisce che «Quando il traffico non è regolato da agenti o da semafori, i conducenti devono dare la precedenza, rallentando e
all’occorrenza fermandosi, ai pedoni che transitano sugli attraversamenti pedonali». «Come abbiamo dimostrato oggi, a Roma vale la regola opposta – afferma l’Avv. Carlo Rienzi
– e sono i pedoni costretti a dare la precedenza alle automobili anche sulle strisce pedonali. Questo anche perché i controlli sulle strade sono scarsi, e la presenza dei vigili urbani
del tutto insufficiente a far rispettare le norme del codice e i più elementari principi di civiltà urbana».

Leggi Anche
Scrivi un commento