«Partecipazione e nuove tecnologie rafforzano la democrazia»

Firenze, 5 Ottobre 2007 – «Un’occasione importante per riflettere sul tema della democrazia e le tecnologie ad essa applicate, in questo senso la Toscana è impegnata nel
dare risposte nuove alla crisi della democrazia che stiamo vivendo, in particolare con la costruzione di una legge per favorire la partecipazione.

Si tratta di una legge in dirittura d’arrivo, che si propone di rafforzare il potere decisionale dei cittadini offrendo loro la possibilità di incidere, in tempo reale, su questioni
rilevanti della vita pubblica, anche avvalendosi delle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie».

Lo ha detto l’assessore regionale alle riforme istituzionali e alla partecipazione dei cittadini Agostino Fragai, intervenendo al simposio internazionale “I cambiamenti della politica e i
network digitali: il ruolo della ICT nella formazione di nuovi attori sociali e politici”, promosso dalla Regione e dalla Facoltà di Scienze politiche “Cesare Alfieri”
dell’Università degli Studi di Firenze, con la partecipazione di docenti delle più importanti università americane ed europee.

«Mentre la legge toscana sulla partecipazione – ha sottolineato Fragai – si avvia verso l’approvazione in Consiglio regionale, la Regione prosegue, anche attraverso incontri come quello
di oggi, nel suo percorso di approfondimento a livello teorico e scientifico sui temi della cultura politica e della sfera pubblica; un approfondimento che non potrà che rilevarsi molto
utile anche in vista dell’applicazione della legge sulla partecipazione, nel prossimo futuro».

Mario Hagge

Leggi Anche
Scrivi un commento