Parma: come affrontare il mercato cinese

Parma: come affrontare il mercato cinese

Parma, 28 giugno 2012
Molte sono le aziende che sono già presenti in Cina con i loro prodotti ma è solo una goccia nel mare se consideriamo la vastità del “continente” Cina e la quantità
dei potenziali compratori.

Sembra quasi impossibile ma non è facile far giungere le nostre eccellenze agroalimentari, o meglio, il difficile è trovare l’interlocutore giusto che conosca bene il mercato
cinese e le sue molteplici sfaccettature. 

Occorre una capacità produttiva e/o di distribuzione capace di rispondere in modo adeguato alle esigenze sia in termini di qualità che di quantità. La logistica è
anche uno degli aspetti chiave che possono determinare il successo di un’impresa. Di certo, non possiamo continuare a ragionare come al tempo dei Comuni, non possiamo arroccarci e pensare di
poter portare i nostri prodotti agendo da soli. Ora è il momento di fare squadra e di affrontare i mercati esteri come facevano 2.000 anni fa i soldati dell’impero Romano: uniti, compatti,
protetti dagli scudi e sotto la guida di un condottiero capace.

Dopo il grande successo i CIBUS 2012, ecco un’altra opportunità per le aziende alimentari, grazie a FiereParma.
Newsfood.com è da tempo che si interessa di 
Cina-Italia-Cina
e non mancherà di essere presente a questo importante evento che si  prospetta di grande levatura. Due giorni di Full Immersion nel Business for China.

Non è semplice trovare due giorni di tempo da dedicare ad ascoltare gente che parla  … ed in più, trascurare i propri interessi in azienda! Ma in questo caso, se
l’esigenza è quella di entrare seriamente nel mercato più grande del mondo, forse ne può valere la pena.

Se proprio non riuscite ad andare, vi terremo informati su Newsfood.com+WebTV

Giuseppe Danielli
Direttore
Newsfood.com

 
Ecco il comunicato pervenuto dall’Ufficio Stampa di FiereParma:

LA COMPLESSITA’ DEL MERCATO CINESE: COME PROPORRE IL FOOD MADE IN ITALY

Workshop ad invito per aziende alimentari e stampa. Esperti italiani e cinesi parteciperanno al primo workshop “China Business Incubator”
 
Mercoledì 11 e giovedì 12 luglio 2012
Fiere di Parma, Viale delle Esposizioni 393, Sala dei 300

 
(Parma, 27 giugno 2012) – Se è vero che il mercato cinese rappresenta una notevole opportunità per i prodotti alimentari italiani, è anche vero che si tratta di una
realtà complessa ed eterogenea. Come comunicare, come raggiungerlo, come lanciare e promuovere i prodotti?
 
Esperti italiani e cinesi parteciperanno al primo workshop “China Business Incubator”, promosso da Consorzio Italia del Gusto, ICE,  GEA – Consulenti di Direzione e da Fiere di Parma.
 
L’obiettivo è quello di illustrare come la condivisione di investimenti e risorse pregiate, assieme all’attivazione di enti istituzionali, possano fornire un sostegno concreto al processo
di internazionalizzazione delle aziende italiane.
 
Al workshop, cui parteciperanno ad invito alcune tra le più importanti aziende alimentari italiane, interverranno, tra gli altri: la Fondazione Italia-Cina;  l’Ambasciata della
Repubblica Popolare Cinese in Italia; distributori specializzati come Metro Cina (la filiale cinese della catena distributiva tedesca), Sinodis, CES, Goodwell, Shangai Food Staff e Corti; gli
esperti di Ogilvy, IDC e Intesa San Paolo.
 
Rilevante anche la presenza istituzionale: oltre all’ICE, saranno presenti i tecnici dei Ministeri degli Esteri e della Salute, Sace, Simest (vedi programma provvisorio allegato).
 
 
 
Consorzio Italia del Gusto
Italia del Gusto è un consorzio che comprende 39 tra le più importanti aziende italiane del settore alimentare. Intraprende attività di marketing, promozione e comunicazione
nei mercati internazionali per contribuire allo sviluppo delle esportazioni per i propri membri. Sito Internet: www.italiadelgusto.biz
 
 
PER INFORMAZIONI ALLA STAMPA:
 
Emanuela Fiore
Consorzio Italia del Gusto
Relazioni Esterne
Tel +39 0521  776678  fax + 39 0521  783487
 
Marco Fanini
Ufficio Stampa Cibus
Tel.: 339 6668750
e-mail: m.fanini@alice.it
 
 
 
 

Newsfood.com
 

Leggi Anche
Scrivi un commento