Nutrimento & nutriMENTE

Parafarmacie, Anpi: «esclusi da tavolo tecnico»

By Redazione

I farmacisti titolari degli esercizi farmaceutici di vicinato (parafarmacie) rappresentati da Anpi esprimono ”profondo rammarico” per l’atteggiamento del ministro Turco ”sulla mancata
convocazione al tavolo tecnico per l’elaborazione di norme finalizzate al superamento di quanto previsto dall’articolo 2 del ddl Bersani sulle liberalizzazioni”. Lo afferma Paolo Spolaore,
segretario generale dell’Anpi-Confesercenti ricordando come ”nel mese di ottobre si e’ svolto un incontro con il ministro Turco che si era impegnata a convocare il tavolo tecnico per
concertare con le altre componenti del settore farmaceutico (Federfarma e Fofi) una soluzione che superasse la situazione di stallo proprio in riferimento alla liberalizzazione dei farmaci di
fascia ‘C’, cioe’ quelli soggetti a ricetta medica obbligatoria, attualmente esclusi dalla dispensazione da parte delle parafarmacie”.

Spolaore sottolinea come al ministro della Salute ”e’ stata ribadita la disponibilita’ di rivedere l’articolo 2 per escludere la fascia ‘C’ nella grande distribuzione e di lasciarla alle sole
farmacie e alle parafarmacie la cui titolarita’ e’ in capo ad un farmacista. Inoltre – afferma il segretario generale dell’Anpi – era stata ribadita al ministro l’opportunita’ di far valere
anche per queste realta’ la norma sulla farmacovigilanza gia’ operante per le farmacie”. Secondo l’associazione delle parafarmacie, ”adottando le soluzioni da noi proposte si andrebbe
incontro ai rilievi mossi dalla commissione Sanita’ del Senato e pertanto la materia rimarrebbe nell’ambito della discussione sul ddl Bersani la cui ripresa avverra’ al termine dell’
approvazione della Finanziaria al Senato”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: