Operai morti a Mineo, sette indagati

Sette persone sono state iscritte nel registro degli indagati per l’incidente in cui sono morti sei operai nell’impianto del depuratore comunale di Mineo, in provincia di Catania, l’ipotesi di
reato è concorso in omicidio plurimo. Gli indagati sono il sindaco di Mineo Giuseppe Castania, il direttore dell’ufficio tecnico comunale, quattro assessori della giunta municipale, il
legale rappresentante della ditta di spurgo pozzi neri di Pozzallo.

Il procuratore capo della Repubblica ha spiegato che si tratta di un atto dovuto per lo svolgimento dell’inchiesta. Domani inizieranno le autopsie sui corpi delle vittime che dovrebbero
concludersi entro sabato. L’impianto è stato posto sotto sequestro dalla procura di Caltagirone che ha aperto un fascicolo sulla vicenda.

Leggi Anche
Scrivi un commento