ONAV: Come diventare assaggiatore esperto di vino

ONAV: Come diventare assaggiatore esperto di vino

ONAV LOMBARDIA: QUANDO DEGUSTARE SIGNIFICA IMPARARE
Ripartono in tutta la regione i corsi ONAV, dedicati a chi desidera conoscere meglio il vino, dall’esperto all’appassionato neofita.

Il vino come patrimonio culturale da cui si dipana un racconto unico ed affascinante: è questo quanto scopriranno i nuovi studenti dei corsi ONAV Lombardia che, a partire dal prossimo mese di settembre,  riprenderà le lezioni per formare nuovi assaggiatori di vino.

Un percorso educativo che, attraverso una corretta conoscenza delle numerosissime peculiarità del vino e a un approccio professionale alla tecnica della degustazione, porterà gli aspiranti assaggiatori a riscoprire il calore e il piacere della sana convivialità e ad apprezzare  il valore culturale di un prodotto straordinario.

Una figura, quella di assaggiatore ONAV, che attrae sempre nuovi appassionati e che ha dato vita, negli ultimi anni, ad un vero e proprio “esercito” di ambasciatori del buon bere, come raccontano i numeri: nel 2015 sono stati quasi 1.000 i nuovi iscritti ONAV nella sola Lombardia, mentre a livello nazionale la cifra ha raggiunto e superato quota 3.000. Numeri che negli ultimi 5 anni hanno registrato il +33%, portando i soci ONAV ad un totale di quasi 10.000 unità su tutto il territorio nazionale.

Cifre che a settembre, con l’avvio dei nuovi corsi, saranno destinate ad aumentare ancora, potendo contare su nuove forze che andranno ad aggiungersi alle fila degli assaggiatori ONAV, impegnati da sempre nel diffondere la conoscenza del vino, mettendo in risalto il valore culturale, storico ed economico che questo prodotto rappresenta per il nostro Paese.

Ecco le informazioni dei corsi città per città:

BERGAMO – A Bergamo i corsi partiranno il 18 ottobre presso lo StarHotels Cristallo Palace di Bergamo. Informazioni e prenotazioni:  Roberto Cerruti 347 0023086 – bergamo@onav.it;

BRESCIA – La delegazione bresciana avvierà le lezioni il 17 novembre, il luogo è in corso di definizione. Informazioni e prenotazioni: Fabio Finazzi 335 7599009– brescia@onav.it

COMO – il corso comincerà il 29 settembre presso la sede dell’Hotel B&B in via Pasquale Paoli, 21 a Como.
Informazioni e prenotazioni: Marino Cattaneo 335 423980 – como@onav.it

CREMONA – il 6 ottobre inizieranno le lezioni all’Agriturismo Ca’ de Alemanni a Malagnino.
Informazioni e prenotazioni: Juri Casella 349 1931933 – cremona@onav.it

LECCO – sarà l’Hotel Ristorante Marion di via Cadorna 17, a Costa Masnaga, ad ospitare i corsi di Lecco dal 18 ottobre.
Informazioni e prenotazioni: Lorenzo Colombo – 339 8006982 – 334 6782037 – lecco@onav.it

MANTOVA – A Mantova le lezioni  si terranno, a partire dal 5 ottobre, presso la Confesercenti cittadina, in via Cremona 36 a Mantova.
Informazioni e prenotazioni: Matteo Battisti 334 6782036 – mantova@onav.it

MILANO – Il corso nel capoluogo lombardo avrà luogo allo StarHotel Ritz di via Spallanzani e avrà inizio il 24 ottobre.
Informazioni e prenotazioni: Luca Minicucci  334 6782043  – milano@onav.it

MONZA – Le lezioni si terranno a Monza, presso la Sala Eden del Loft American Bar, in Via Borgazzi 149,  a partire dal 13 ottobre.
Informazioni e prenotazioni: Daniela Guiducci 334 06781939  – monza@onav.it

PAVIA – Dall’11 ottobre a Pavia le lezioni si svolgeranno alla COPAGRI di Via Piermarini 56.
Informazioni e prenotazioni: Livio Zucchelli 334 6005447, Sara Crivelli 3382181311 – pavia@onav.it

SONDRIO – Cominceranno il 29 settembre le lezioni nella zona di Sondrio che si svolgeranno  nella sede del Centro le Volte ed in alcune cantine Valtellinesi.
Informazioni e prenotazioni: Gianluca Palazzo 348 7649120 – sondrio@onav.it

TREVIGLIO – dal 19 ottobre partiranno i corsi a Treviglio  presso la Casa Altiformaggi di Via Roggia Vignola, 9.
Informazioni e prenotazioni: Roberto Cerruti 347 0023086 – bergamo@onav.it

VARESE – il 27 settembre cominceranno i corsi a Varese, che si svolgeranno presso il Palace Grand Hotel, in Via Luciano Manara, 11.
Informazioni e prenotazioni: Umberto Rosanelli 334 6782032 – 348 5858222 – varese@onav.it

Diventare assaggiatore Onav è facile:
Un po’ di tempo, un po’ di buona volontà e tanta voglia di conoscere e condividere esperienze. Questi sono i requisiti fondamentali per diventare Assaggiatore. Tutti gli interessati possono accedere ai corsi organizzati nella propria città. La quota di partecipazione comprende 18 lezioni, il testo didattico, una valigetta con 6 bicchieri ISO da degustazione e l’iscrizione all’Associazione per due anni. Al termine del corso, dopo un esame finale, viene rilasciata la “Patente di Assaggiatore” riconosciuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, che permette l’iscrizione nell’albo nazionale degli Assaggiatori. Onav è infatti un’associazione legalmente riconosciuta.

Per ulteriori informazioni: lombardia@onav.it
 

(dal sito: onav.it)

L’ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) è sorta in Asti nel 1951 per iniziativa della Camera di Commercio di Asti e per volontà di personalità eminenti del mondo vinicolo del tempo.
L’8 luglio 1981 con D.P.R. n°563 ha ottenuto il riconoscimento giuridico.

Le ragioni che ne determinano la nascita vanno ricercate nell’esigenza, già allora assai sentita, di rendere disponibile un corpo di assaggiatori affidabili, perché specificatamente preparati ed esaminati, atti a svolgere la delicata ed impegnativa funzione.

All’assaggiatore sono richiesti un complesso di doti naturali, di specifiche conoscenze tecniche ed un addestramento, ai quali si deve ricorrere quando si voglia ottenere un giudizio significativo e completo sulla qualità del vino.

Gli scopi dell’Associazione

Dalla data della fondazione ad oggi, gli scopi che l’ONAV si prefigge sono rimasti gli stessi, così come evidenziati dall’art. 2 del vigente statuto, qui riportato:

• mantenere viva ed efficiente nei Soci la tradizionale funzione di assaggiare e di valutare i vini, valorizzando il loro specifico e insostituibile impiego anche con l’opera di sensibilizzazione presso enti, istituzioni e privati, perché facciano ricorso abituale alle loro competenze;

• istituire per i Soci corsi specialistici, a tutti i livelli, al fine di dare loro una preparazione generale che sia il più possibile unitaria, di contribuire ad una sempre maggiore e migliore affidabilità in sede di valutazione, di offrire un continuo aggiornamento sotto il profilo metodologico;

• promuovere iniziative volte a fare conoscere l’importanza (rendere più attento il produttore e più consapevole il consumatore) e il piacere (favorire l’approccio corretto con il prodotto) dell’arte dell’assaggio;

• gestire l’Albo Nazionale dei Soci, allo scopo di tutelare il titolo “Assaggiatore di Vino” e le sue prerogative.

Cosa offre ai Soci

L’ONAV consente ai propri soci un continuo aggiornamento professionale tramite un’intensa attività organizzata sia a livello nazionale, dalla sede centrale di Asti, sia dalle sezioni regionali e provinciali. Fra le iniziative più importanti sono da ricordare:

• il Convegno Nazionale organizzato ogni anno, con visite ad importanti aziende vinicole, degustazioni e relazioni tecniche su temi di attualità per l’Assaggiatore;

• i viaggi di studio all’estero mirati alla conoscenza delle realtà vitivinicole sia europee sia mondiali;

• La “Giornata dell’Assaggiatore”, manifestazione annuale dedicata a tematiche d’interesse scientifico legate alla pratica dell’assaggio e alla definizione della qualità dei prodotti più tipici;

• le selezioni per i concorsi enologici tra i quali il Concorso Enologico Nazionale Premio Douja d’Or di Asti; il Concorso Enologico del Mezzogiorno di Lamezia Terme; il Concorso Marengo Doc di Alessandria;

• le selezioni per la “Guida dei vini ONAV”;

• l’abbonamento alla rivista “L’Assaggiatore”.

Come si diventa Assaggiatori

Per diventare ” Assaggiatori di Vino” è sufficiente richiedere l’iscrizione all’ONAV nella classe degli Aspiranti Assaggiatori, versando la quota d’iscrizione stabilita dal Consiglio Nazionale.
Il socio “Aspirante Assaggiatore” può frequentare un corso apposito, articolato in 18 lezioni teorico-pratiche; superato l’esame finale, accederà automaticamente alla classe degli “Assaggiatori di Vino”, riceverà la patente e sarà inserito nell’Albo Nazionale ONAV. Dopo due anni d’esperienza degustativa “Esperto Assaggiatore” e in tale veste potrà anche entrare a fare parte delle commissioni ministeriali preposte al controllo organolettico dei VQPRD.
Gli enologi, gli enotecnici e i laureati specializzati in viticoltura ed enologia, con due anni d’esperienza degustativa, che facciano domanda d’iscrizione all’ONAV, accedono direttamente alla classe degli Assaggiatori con la qualifica di “Tecnici Assaggiatori“.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento