Oltre 150 comuni in Festa in Emilia Romagna

L’evento principale a Verucchio, dove si sta aspettando con ansia la parola «fine» di una gravissima vicenda immobiliare che dura da oltre trenta anni con i tentativi di
pignoramento delle casse comunali ancora in corso – Altri eventi da segnalare organizzati da amministrazioni comunali, altri enti e associazioni: a Castel del Rio, Lizzano in Belvedere e
Savigno (BO); Forlimpopoli (FC); Lagosanto e Migliaro (FE); San Giacomo (MO); Solignano e Albareto (PR); Ponte dell’Olio e Marsaglia (PC); Casola Valsenio (RA); Poggio Berni e Torriana (RN);
Rolo (RE) e Ligonchio (RE) dove sarà aperta al pubblico la centrale idroelettrica ENEL.

In oltre 150 piccoli comuni dell’Emilia Romagna Domenica 11 maggio si fa festa. Si tratta quasi sempre di comuni con meno di 5.000 abitanti (qualcuno ne ha qualche migliaio in più,
qualcun altro fatica a superare i 100) ma tutti questi centri partecipano alla quinta edizione della giornata dell’orgoglio dei piccoli comuni che si celebra con Voler Bene all’Italia,
la festa nazionale della PiccolaGrandeItalia, promossa da Legambiente sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e organizzata con la collaborazione di Enel.

L’iniziativa principale si farà a Verucchio nel pomeriggio dalle 15 in poi – con prodotti tipici e con la presentazione in anteprima di nuovi reperti nel Museo della Rocca – per salutare
la recente sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato illegittima la concessione edilizia rilasciata oltre 30 anni fa su un terreno situato proprio sotto la Rocca Malatestiana, a pochi
metri dall’area archeologica. Nonostante questo, la proprietà sta tentando il pignoramento delle casse comunali e la festa popolare serve anche per sostenere la richiesta di sospensiva
attivata dalla Giunta municipale.

«Legambiente – racconta Luigi Rambelli, Presidente Regionale di Legambiente – ha inserito l’iniziativa negli eventi di punta di questa edizione della festa
dei comuni minori proprio per sottolineare la necessità di difendere dalla cementificazione imperante una parte essenziale del patrimonio artistico e paesistico italiano che rappresenta
una risorsa importante anche per l’economia turistica».

Per questa ragione è prevista la presenza a Verucchio della Direttrice Nazionale di Legambiente Rossella Muroni e dei dirigenti regionali e dei circoli locali per
esprimere al sindaco e ai cittadini il pieno sostegno dell’associazione.

Altri appuntamenti di rilievo particolare si avranno a Castel del Rio (BO) dove verrà inaugurata un’area picnic, con presentazione di vetture elettriche, a
Lizzano in Belvedere (BO) la giornata sarà dedicata al «Nordic Walking«, mentre a Savigno (BO) si terrà la mostra mercato
del vecchio e dell’antico e il mercato delle cose buone, un incontro tra produttori locali e consumatori, per promuovere i prodotti coltivati sul territorio, molti dei quali provenienti
dall’agricoltura biologica, nel pieno rispetto della stagionalità e senza l’intermediazione dei canali distributivi. A Forlimpopoli (FC) si terrà la
manifestazione «Fiorimpopoli«. A Lagosanto (FE) la festa delle fragole, mentre a Migliaro (FE) uno storico del paese racconterà
come si svolgeva la vita nei luoghi rurali di un tempo. A San Giacomo (MO) la Comunità Montana dell’Appennino Modena Est organizza una gara di orienteering, mentre a
Pievepelago avrà luogo (il 18 maggio però) la mostra mercato dei prodotti agricoli. A Solignano (PR) il comune organizza il mercatino delle
tradizioni che si concluderà con una maxi polentata; ad Albareto (PR) si svolgerà un’escursione alla ricerca delle sette fontane, attraverso un ambiente ricco di
boschi di castagno e di faggio. A Ponte dell’Olio (PC) si svolgerà una visita guidata alle antiche fornaci di calce, ai castelli di Torrano, Riva e alle antiche cantine
dei Perinelli, mentre a Marsaglia (PC) verrà organizzata un’escursione «dal Fiume al Crinale«. Nella Collina Ravennate, a Casola Valsenio
(RA)
ci sarà l’antica Fiera di Valsenio, con mostra mercato dei prodotti tipici, a Rolo (RE) viene organizzata una biciclettata enogastonomica per le vie del
borgo, mentre a Ligonchio, in collaborazione con Enel, ci sarà l’apertura straordinaria al pubblico della centrale idroelettica. Passando ad altree
manifestazioni dell’area riminese si trova il programma di Poggio Berni (RN) che organizza l’iniziativa «Sapori della nostra terra, la collina incontra il
mare«, mentre a Torriana (RN) la proposta è di una giornata dedicata alla conoscenza del territorio e in particolare delle orchidee presenti nell’Oasi di
protezione della fauna di Torriana-Montebello.

Anche in questa quinta edizione il comitato promotore della festa è assai folto. È confermata anche la presenza di Enel che partecipa a Voler Bene all’Italia con
iniziative e stand all’insegna di una sensibilizzazione a un uso più razionale dell’energia elettrica. «Enel è a fianco di Legambiente per la Festa dei piccoli comuni
italiani fin dal primo anno di questa iniziativa – ha dichiarato il rappresentante Enel per l’Emilia Romagna – La storia della nostra azienda è da sempre legata
allo sviluppo delle piccole comunità del nostro paese, con un legame costante con il territorio e con un rapporto diretto con la gente. La nostra presenza vuole testimoniare l’impegno di
Enel per lo sviluppo dei piccoli centri, in termini di efficienza energetica, di qualità dei servizi e di crescita nel campo delle fonti rinnovabili».

«Ma è proprio sul tema dell’energia oltre che sulla difesa del territorio che si caratterizza la festa di quest’anno – racconta Massimo Becchi, Segretario
Regionale di Legambiente
– proprio in queste realtà nascono infatti economie sostenibili e avanzate, fondate su tradizioni e saperi antichi, ma anche innovazione tecnologica
e sperimentazione. Grazie a politiche che puntano su risparmio energetico e riciclo dei rifiuti e che investono sulle rinnovabili, i piccoli comuni sono spesso esempi avanzati di buon governo
del territorio e di sviluppo ecosostenibile. E non sono pochi quelli che sono riusciti a fare scuola alle metropoli, trovando strade e soluzioni creative. L’invito ora è di andarli a
visitare l’11 maggio in una grande giornata di festa».

Tutti gli appuntamenti di Voler Bene all’Italia sono disponibili su www.piccolagrandeitalia.it.

Voler bene all’Italia è sostenuta da un vasto comitato promotore che, oltre a Legambiente, conta Anci, Ancim, Anpci, Conferenza dei Presidenti delle Regioni e
delle Province Autonome, Corpo Forestale dello Stato, Protezione Civile, Uncem, Upi; Acli, Aiab, Alleanza delle Alpi, Ana, Arci, Arci Caccia, Banca Etica, Banche di Credito Cooperativo, Cai,
Cia, Cipra, CittadinanzAttiva, Cna, Cngei, Coldiretti, Compagnia delle Opere, Confagricoltura, Confartigianato, Confesercenti, Cts, Federculture, Federfarma, Federparchi, Fidal, Focsiv, Forum
Terzo Settore, Lega Pesca, Libera, Lipu, Marevivo, Pro Natura, Symbola, Touring Club, Uisp, Città d’identità: Res Tipica Anci, Ass. Città del Pane, Ass. Città
Italiane Patrimonio Mondiale, Ass. italiana Città della Ceramica, Ass. italiana Paesi Dipinti, Ass. naz. Città del Castagno, Ass. naz. Città del Tartufo, Ass. naz.
Città dell’Olio, Ass. naz. Città della Nocciola, Ass. naz. Città delle Ciliegie, Ass. naz. Formaggi Sotto il Cielo, Città del Bio, Città del Miele,
Città del Vino, Cittàslow, Club dei Borghi più Belli d’Italia, Federazione dei Distretti Italiani, Movimento Turismo del Vino.

Leggi Anche
Scrivi un commento