Olio extra vergine Dop Redoro: bimbi e nonni, dalla raccolta alla molitura delle olive del Garda

Olio extra vergine Dop Redoro: bimbi e nonni, dalla raccolta alla molitura delle olive del Garda

E’ meglio una merenda con pane casereccio, olio extravergine e pomodoro dell’orto oppure un paninazzo di farine raffinate,  imbottito di salse ricche di grassi, conservanti, coloranti o
zuccheri raffinati? La risposta è ovvia.

Consideriamo cibi spazzatura anche i cereali raffinati perché il germe di grano e tutta la crusca vengono eliminati o riutilizzati per altri usi, lasciando solo la parte di amido senza
veri valori nutritivi apprezzabili.

Per questo è importante imparare da bambini a mangiare sano, a conoscere i cibi buoni e salutari.
Inizia la raccolta delle olive ed allora quale miglior occasione per nonni e nipotini, andare a vedere come nasce l’olio di oliva fatto con le olive: la raccolta, la spremitura  e poi una
bella fetta di pane di campagna con l’olio appena franto.

Nei dintorni di Verona, a Grezzane, c’è uno dei più importanti frantoi dove si produce uno dei migliori oli extra vergine del Garda DOP.

Sabato 15 ottobre il frantoio REDORO è aperto, ed in festa, proprio per le famiglie, per i nonni ed i bambini.
 
Giuseppe Danielli
nonno e direttore di Newsfood.com
 
Ecco il comunicato stampa con tutte le informazioni
Sabato 15 ottobre 2011 presso i Frantoi Redoro di Grezzana, via Marconi 30, dalle 15.00 alle 18.00 si svolgerà il tradizionale appuntamento “Il Campo dei Bimbi”, iniziativa patrocinata
dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona e promossa dall’importante azienda volta ad avvicinare i bambini, con le loro famiglie, al mondo della natura e in particolare al comparto
olivicolo.
Cosa c’è di meglio che far conoscere a un bambino e alla sua famiglia – senza limiti d’età – il mondo dell’olio, dalla pianta al prodotto finale? A contatto con gli olivi i bimbi
potranno scoprire tutto il mondo che sta dietro a una bottiglia di buon olio extravergine d’oliva, dalla coltivazione della pianta fino all’imbottigliamento e all’arrivo in tavola del prezioso
prodotto alimentare, riconosciuto di recente dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.
Conoscere e rispettare l’ambiente e alimentarsi in modo sano e corretto sono oggi due MUST: per non dimenticare queste due regole fondamentali i bambini potranno seguire Redorina, la simpatica
olivella, mascotte dell’iniziativa, che illustrerà loro le varie tappe del viaggio dall’olivo fino all’olio.

Appuntamento dunque ai Frantoi Redoro alle 15.00 di sabato 15 ottobre, per raggiungere a piedi, tutti insieme, ragazzi e famiglie, “Il Campo dei Bimbi” e diventare amici degli olivi e del buon
olio extravergine d’oliva.

Per info: Frantoi Redoro – tel. 045 907622
 
www.ilcampodeibimbi.it  

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento