Ok di Berlusconi al dialogo sulla riforma elettorale, ma senza legge tv

La strada verso la legge elettorale è quella del dialogo col centro-sinistra, l’obiettivo, poi, è il modello francese, silvio Berlusconi interviene alla kermesse invernale di
Forza Italia di Roccaraso e detta le sue condizioni per arrivare presto ad un nuovo sistema di voto: «Non potremmo trattare con forze politiche che mettessero in atto una decisione
criminale come il disegno Gentiloni», mette in chiaro il leader azzurro in collegamento telefonico, perché, spiega, è costretto a casa per curare con la «terapia
dell’amore» mamma Rosa.

A Berlusconi basterebbero pochi ritocchi all’attuale legge elettorale, il «porcellum» di Calderoli, ma si dice d’accordo con Veltroni sul modello francese: «Ci vuole un solo
turno, una sola scheda, un solo voto», spiega il cavaliere, per il quale, comunque, serve uno sbarramento minimo del 5 per cento. Sul fronte dell’emergenza rifiuti in Campania, infine, il
leader di Forza Italia è drastico: «I danni alla nostra immagine e alla nostra economia sono incalcolabili. L’Italia si è declassata a paese del terzo mondo».

Leggi Anche
Scrivi un commento