Obesità, UNC: bene la frutta snack nelle scuole

 

Roma – Per combattere l’obesità e le carenze vitaminiche è apprezzabile l’idea di fornire ai bambini nelle scuole frutta “snack”,
cioè già pulita e porzionata. È quanto osserva Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, appoggiando il progetto pilota
italiano annunciato dal Sottosegretario alla Salute Francesca Martini e appoggiando ancor più a proposito di inserire l’educazione alimentare fra le materie scolastiche.

Bisogna però contrastare il potere enorme che la pubblicità ha soprattutto in questo momento. Studi dimostrano che le cause dell’obesità infantile risalgono
soprattutto alle abitudini a mangiare alimenti pubblicizzati ricchi di grassi e sali. Una battaglia da fare è quella di regolamentare il marketing in senso più etico.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento