Novità Homi 2018: il negozio 4.0 della mitica Ballarini

Novità Homi 2018: il negozio 4.0 della mitica Ballarini

Milano, 27 gennaio 2018

Homi, in corso nel quartiere fieristico di Milano-Rho, oltre ad essere diventato il vero salone degli stili di vita, è anche la location adatta per vedere le interessantissime proposte che anticipano e raccontano stili e tendenze nei mondi della casa, della regalistica, del gioiello.
All’edizione in corso in questi giorni, partecipano oltre 1.500 aziende, fra società italiane e internazionali, possiamo dire di tutte le misure perché ci sono grandi e piccole realtà produttive, per presentare i propri prodotti e le novità a volte dell’ultimo momento. Fra queste novità, nel grande spazio occupato dal gruppo tedesco Zwilling che due anni fa ha acquisito il controllo dell’azienda italiana leader delle pendole e degli strumenti di cottura, la mitica Ballarini, abbiamo scoperto il “negozio 4.0” dove, dice Luca Miglioranzi, (in foto) amministratore delegato del Gruppo Zwilling Italia “mostriamo i retroscena di un mondo fatto a regola d’arte”.

Ballarini Alba padella cm.24

Perché il “Negozio 4.0” è un progetto di comunicazione rivolto ai punti vendita e chiamato a valorizzare l’immagine di marca di ben cinque brand: Zwilling, Ballarini, Staub, Demeyere e Miyabi. Aggiunge Miglioranzi: “l’obiettivo è ben chiaro: mettere in evidenza la qualità dei prodotti e le tecnologie produttive di cinque storiche fabbriche altamente specializzate.

Negozio 4.0 – Ballarini

 

Il format, disponibile solo per i migliori punti vendita italiani, prevede la proiezione video di qualificanti palinsesti comandati e aggiornati da remoto e di apposite strutture che mostrano le diverse fasi di lavorazione dei prodotti. Le collezioni sono supportate da materiali che mettono in luce le caratteristiche tecniche, i brevetti e i premi aziendali conseguiti. Il Negozio 4.0 prevede anche un format di eventi sostenuti da esperti”. E, quindi, la qualità va in scena!

Per averne una conferma, bisogna visitare Homi, raggiungendo la postazione Zwilling che oltre al format “Negozio 4.0”, presenta tutte le novità perfezionate dai brand che fanno capo al gruppo tedesco che può mostrare qualche centinaio di anni di attività e cinque fabbriche altamente specializzate.

Tant’è vero che l’amministratore delegato di Zwilling Italia  può dire che “siamo un insieme di più tradizioni e saperi connessi dall’intento comune di ricercare l’eccellenza in ogni sfumatura del nostro fare, elevandola a garanzia assoluta di un ciclo produttivo completo e impeccabile. Siamo certi che, per il successo della buona cucina, la presenza di strumenti di cottura e di taglio all’avanguardia sia sostanziale quanto la scelta di ingredienti genuini. Proprio per questo ricerchiamo costantemente la massima qualità in cucina e in tavola, consapevoli che questo valore è frutto di un sapiente mix di importanti ingredienti: ricerca, innovazione, tecnologia, cultura e tradizione”.

La Cocotte

E, così, a Homi, il gruppo tedesco creato il 13 giugno del 1731 da Peter Henckels, a Milano mostra una delle collezioni più rappresentative di coltelli da cucina come la “Zwillig Pro” disegnata da Matteo Thun. Mentre dalla ricerca dello storico marchio italiano Ballarini, è stato possibile produrre tre nuove collezioni di strumenti di cottura antiaderenti che adottano soluzioni tecniche di avanguardia e presentati sotto i nomi di Alba, Ferrara e Cervinia diamond. Invece, il fiore all’occhiello del brand francese Staub è “La cocotte” in ghisa vetrificata che si distingue per igienicità e lunga durata. Innovazione è anche il motto del brand belga Demeyere, azienda fondata nel 1908 vicino ad Anversa, e che ancora oggi propone brevetti esclusivi per i cuochi professionisti.
Altra novità è “Zwilling culinary world”, progetto di comunicazione che punta ad esaltare usi e costumi delle cucine di tutto il mondo e che si avvale della collaborazione della blogger tedesca Meike Peters che nei mesi di novembre e dicembre, si dedicherà alla scoperta dei diversi modi di celebrare la festa di fine anno, raccogliendo tradizioni, piatti e abitudini per poi portarli nelle case dei consumatori.

Maria Pizzillo
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento