Nutrimento & nutriMENTE

Nella Nuvola Lavazza i primi 8 tennisti della classifica mondiale ATP, in occasione delle Nitto ATP Finals

Nella Nuvola Lavazza i primi 8 tennisti della classifica mondiale ATP, in occasione delle Nitto ATP Finals

By Giuseppe

Sfide in campo, interviste, set e game alternati ad alta cucina, miscelazione d’autore, cucina tradizionale, grandi etichette vinicole e street food d’eccellenza deliziano  torinesi e turisti

 

Lavazza Eventi in collaborazione con l’agenzia di comunicazione e organizzazione eventi To Be ha coinvolto 250 persone per la gestione del palinsesto di eventi enogastronomici che fino a domenica 20 registrerà la presenza di 35 chef e ristoratori, 30 bartender e 60 aziende tra produttori di food e beverage.

 

Newsfood.com, 17 novembre 2022

 

Testo di Michele Pizzillo

In campo, a Torino, si sfidano i primi 8 tennisti della classifica mondiale ATP, in occasione delle Nitto ATP Finals, nella Nuvola Lavazza, headquarter del Gruppo,

Qualcosa di imponente che tra sfide in campo, interviste, set e game alternati ad alta cucina, miscelazione d’autore, cucina tradizionale, grandi etichette vinicole e street food d’eccellenza delizia torinesi e turisti grazie al perfetto connubio tra sport ed enogastronomia. Tant’è che Edoardo Gatti, co-owner di ToBe, dice che “siamo molto orgogliosi, per un’occasione così prestigiosa sul piano internazionale, di riproporre i nostri format che già l’anno scorso ci hanno permesso di dare lustro a Torino facendo sistema, valorizzando le sue eccellenze nel campo dell’enogastronomia e dell’intrattenimento. Senza dimenticare che durante le Nitto ATP Finals, la città gode di un altro grande beneficio come il beneficio occupazionale ed economico con il coinvolgimento di chef, barman, camerieri, hostess e steward, blogger, influencer, giornalisti, content creator, videomaker, fotografi, social media manager, dj, pr ma anche tecnici, elettricisti, allestitori e grafici. Il meglio delle eccellenze, dei talenti e dell’impresa, insomma”. 

Per l’occasione, To Be è stata chiamata ad organizzare gli eventi collaterali delle “Finals” alla Nuvola Lavazza, che dell’evento è main partner, come cene firmate a più mani da chef di fama internazionale ad eventi più popolari legati allo street food, fino a competizioni di miscelazione e serate dedicate a vini di pregio. I comuni denominatori di ogni serata sono l’eccellenza, il talento dei protagonisti, le materie prime di grande qualità e la capacità di To Be di creare eventi, in cui il piacere della convivialità è centrale.” 

Così la sera, la Nuvola Lavazza, si trasforma come palcoscenico di eventi che possiamo definire indimenticabili. Tant’è che venerdì 18 sarà il turno de “La notte del Barolo, Nebbiolo e Barbaresco” con la partecipazione di 20 cantine che producono questi grandi vini (Astemia Pentita,  Boeri Cascina Adelaide e  Marchesi di Barolo che sono proprio di Barolo; Agricola Marrone di La Morra; Azienda Vitivinicola Pier di Treiso; Bertodo Wine con Cantina Rossello di Cortemilia; Cascina Fonda di Neive; Cuvage di Acqui Terme;  Ricossa di Castel Boglione; Fontanafredda di Serralunga d’Alba; Marco Capra di Costigliole d’Asti; Montalbera di Castagnole Monferrato; Pietro Rinaldi di Alba; Rizieri di Diano d’ Alba; Rocciarossa di Brusnengo e Tannico (con Prunotto, Cà Viola, Josetta Saffirio). Insieme ai produttori di questi grandi vini, saranno presenti una selezione di chef e street food per giocare con l’enogastronomia, a cavallo tra cucina gourmet e proposte pop: Bananna Kitchen, Claudio Olivero, Ristorante Euthalia, La bottega di Mastro Taricco, Tellia, Totzo. 

Sabato 19, invece, sempre alla Nuvola Lavazza, è la serata dedicata allo street-food che con il programma Fuud saranno in scena 10 interpreti del territorio ciascuno chiamato a presentare un cibo da strada diverso. Colori, profumi e un mix di entusiasmo, per chiudere la settimana di Nitto ATP Finals nel migliore dei modi. Grazie ad Alpi Empanadas, Aria con gelato e dolci, A Tavola!, Bananna Kitchen, Bao Lab, Bell’e Buon!, Magno, Mastro Taricco, Pescaria, Piadora, Totzo, Tuttofabrodo, Vanver Burger. 

 

In precedenza c’è stata una cena a 10 mani che ha visto partecipare, tra l’altro, Moreno Cedroni della Madonnina del Pescatore di Senigallia; Maurilio Garola di La Ciau del Tornavento di Treiso; Christian Mandura di Unforgettable, Andrea Larossa del Ristorante Larossa, Davide Scabin del Carignano e Fabrizio Racca del Pastry Chef Fabrizio Racca di Torino.

Aggiungendo il Mix Contest Italy Tour, per una sfida all’ultimo cocktail tra i migliori locali della città sabauda con il pubblico che ha votato quelli che ha ritenuto i migliori cocktails, si può dire che il comune denominatore di ogni serata sono l’eccellenza, il talento dei protagonisti, le materie prime di grande qualità in cui il piacere della convivialità è centrale.

Michele Pizzillo

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: